Il bando di concorso pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 9 agosto 2019 mira all'assunzione di 251 funzionari presso il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare a Roma. I profili cercati sono così suddivisi:

  • 55 funzionari con competenze in ingegneria energetica e del territorio, gestionale e civile
  • 13 funzionari con competenze in scienze statistiche, informatica e società dell'informazione
  • 35 funzionari con competenze in economia e fiscalità ambientale
  • 60 funzionari con competenze in scienze naturali, ambientali, agrarie e forestali
  • 25 funzionari con competenze in pianificazione territoriale e architettura del paesaggio
  • 11 funzionari con competenze in scienze chimiche
  • 22 funzionari con competenze in biologia marina e scienze biologiche

Procedura selettiva

La selezione dei candidati sarà gestita dalla Commissione Ripam e per la candidatura saranno necessari il titoli di studio di Laurea o Laurea Magistrale nelle materie indicate nelle competenze richieste o titoli considerati equipollenti dalla normativa in vigore.

Inoltre, saranno richiesti i requisiti generali di tutte le procedure concorsuali del settore pubblico:

  • Cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell'UE
  • Idoneità fisica allo svolgimento del lavoro
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Non essere stati licenziati da un impiego statale per insufficiente rendimento

La procedura concorsuale prevede una prova preselettiva, una scritta e una orale. Dopo l'esito positivo delle prove, la commissione valuterà i titoli e procederà nella redazione di una graduatoria sommando i punteggi conseguiti dal candidato.

La prova preselettiva consisterà in un test a risposta multipla di sessanta domande, di cui 40 attitudinali per verificare le capacità logico-deduttive e 20 riferite al Diritto pubblico dell'ambiente. La prova scritta, distinta per ogni profilo professionale, verterà sulle materie riguardanti la specializzazione della figura richiesta e consisterà in sessanta domande a risposta multipla.

La prova orale, consistente in un colloquio interdisciplinare, servirà a valutare la preparazione del candidato nelle materie di competenza del profilo professionale.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Offerte Di Lavoro Concorsi Pubblici

Inoltre, nella prova, verranno valutate le competenze nelle seguenti materie, per tutti i profili:

  • Diritto ambientale italiano e internazionale
  • Diritto amministrativo
  • Codice di comportamento dei pubblici dipendenti
  • Inglese e tecnologie informatiche

Invio della domanda

La domanda può essere inviata esclusivamente in via telematica, attraverso il sistema "StepOne 2019" del sito indicato sul bando presente nella Gazzetta Ufficiale n.63. Al fine della partecipazione al concorso, sarà necessario effettuare il versamento di una quota di 10 euro, specificando nella causale "Concorso RIPAM Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare".

Gli estremi della ricevuta di pagamento devono essere specificati nel modulo elettronico, pena l'esclusione. Il candidato ha tempo per presentare la domanda fino al 23 settembre.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto