Le ultime novità sulle Pensioni ad oggi 4 novembre 2019 vedono crescere i toni delle dichiarazioni politiche riguardanti le pensioni anticipate tramite la quota 100 e la necessità di superare la legge Fornero. Da Italia Viva si conferma che il provvedimento di flessibilità approvato dallo scorso esecutivo non rappresenta una soluzione valida per tutti i lavoratori e necessita di un ripensamento. Un proposito contro il quale risulta assolutamente contrario il leader della Lega Matteo Salvini. Nel frattempo i sindacati sottolineano la necessità di rivedere le regole di accesso all'Inps, visto che la legge Fornero è ancora in vigore.

Renzi (Italia Viva): "Altro che quota 100, parliamo di quota 50 miliardi di interessi"

Da Italia Viva prosegue il pressing sulla necessità di abolire le pensioni anticipate tramite quota 100. Dopo le dichiarazioni emerse negli scorsi giorni dal Ministro Bellanova rispetto alla necessità di cambiare il meccanismo di prepensionamento, a concentrarsi sulla vicenda è stato lo stesso account del partito tramite twitter. Riprendendo le ultime dichiarazioni di Matteo Renzi, si è infatti tornati a parlare del peso della misura sui conti pubblici.

"Altro che Quota 100, che riguarda 100.000 pensionati" ha evidenziato il leader di IV. Piuttosto, "parliamo di quota 50 miliardi di interessi sul debito pubblico che riguardano 60 milioni di italiani".

Salvini (Lega) contro il Governo, paventando il rischio del ritorno alla legge Fornero

Dal leader della Lega non si è fatta attendere la replica ai propositi espressi da Italia Viva sulla necessità di abolire le pensioni anticipate tramite la quota 100.

Un posizione verso la quale Matteo Salvini ha espresso tutta la propria contrarietà e che anticipa anche il riaccendersi dello scontro tra maggioranza e opposizione. "Di Maio dice che Conte sta massacrando le partite Iva, Renzi vuole cancellare Quota 100 e tornare alla legge Fornero, Zingaretti ce l'ha col mondo, però tutti dicono che l'importante è non andare a votare sennò vince Salvini", ha affermato l'esponente leghista commentando la situazione dalla propria pagina ufficiale Facebook.

Secondo Salvini "gli Italiani non meritano di rimanere ostaggi di questo governo dell'orrore". Una ennesima conferma del fatto che la prossima discussione parlamentare per l'approvazione della legge di bilancio si prospetta molto animata.

Ghiselli (Cgil): "La legge Fornero è ancora in vigore"

Anche dai sindacati non è mancato un commento rispetto alle ultime dichiarazioni politiche ed in particolare sulla rigidità delle regole di accesso all'Inps ancora attive.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

"Salvini dice di non volere il ritorno alla Fornero. Gli sfugge che questa legge è tuttora in vigore" spiega il Segretario confederale della Cgil Roberto Ghiselli. Secondo il sindacalista, la legge "non è stata cambiata dal suo Governo e Quota 100 cesserà nel 2021, mentre 15 milioni di lavoratori, ad iniziare dai giovani, dalle donne, da chi fa lavori più pesanti, dai precoci e dagli esodati, aspettano ancora una riforma.

Quella che il sindacato sta chiedendo anche a questo Governo", ha quindi concluso.

Segui la nostra pagina Facebook!