I giallorossi di Piero Braglia riprendono la preparazione con due belle sorprese: rientrano il difensore Gigli ed il centrocampista Salvi, dopo qualche settimana di assenza per i rispettivi infortuni. Due calciatori che si potranno rivelare importanti nel corso della stagione. Intanto, entrambe le squadre hanno un dato in comune: in attacco si fatica ad andare in rete. I salentini finora hanno siglato 12 reti in 13 gare disputate, mentre i siciliani addirittura 10 nelle stesse partite giocate. Proprio al riguardo, Carmine Giorgione, calciatore messinese, ha spiegato: "i gol faticano ad arrivare perché i nostri attaccanti faticano molto in fase difensiva, ma a Lecce ce la giocheremo, abbiamo voglia di fare risultato".

Un punto debole abbastanza evidente quello dei siciliani, che nelle ultime 3 gare non hanno mai segnato e sperano di riprendersi.

Il Messina in trasferta

I siciliani, lontano dal loro stadio hanno conquistato ben 9 punti, frutto di 2 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte, siglando 5 reti e subendone ugualmente 5. Questo dimostra quanto la squadra siciliana sia in forma e fuori casa non abbia problemi ad esprimersi al meglio. Il Messina in trasferta ha vinto sui campi di Melfi e Fidelis Andria, ha pareggiato con Benevento, Monopoli e Paganese ed ha perso con Catanzaro e Foggia. Gli altri 11 punti in classifica li ha poi guadagnati in casa. Meglio del Messina, in trasferta hanno fatto solo Casertana, Catania e Lecce, tutte a 11 punti, frutto di 3 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte ciascuno.

I migliori video del giorno

Allo stesso tempo, però, il Lecce ha un buon ruolino di marcia interno. Al "Via del Mare" i giallorossi hanno perso soltanto una volta, al debutto contro la Fidelis Andria davanti a ben 10.601 spettatori. Poi hanno vinto contro Ischia Isolaverde, Monopoli e Cosenza ed hanno pareggiato contro Catania e Casertana. In tutto la squadra salentina ha siglato 5 reti, subendone 4. Insomma, un Lecce abbastanza difficile da superare nella "tana dei lupi", che con il nuovo allenatore Piero Braglia ha migliorato la media punti in campionato. Le prossime tre gare, contro Messina, Paganese e Benevento daranno un'indicazione più precisa di quanto questo Lecce possa essere forte e possa puntare alla vetta della classifica.