Alla figura dell'Imperatore "Nerone" tutti associano il fuoco e l'incendio che si sviluppò a Roma. Sarà per questo motivo che gli studiosi hanno voluto chiamare proprio con il nome di "Nerone" l'ondata di caldo che avvolgerà l'Italia, soprattutto il meridione, a metà della prossima settimana. Le temperature saliranno vertiginosamente e nella provincia di Lecce si salirà fino a 6 gradi oltre le medie climatiche. Ci spieghiamo meglio: in questi giorni, su tutta la penisola salentina, si stanno registrando temperature massime vicine ai 31 gradi, in perfetta media con il periodo (a luglio la media climatica della zona è di 31 gradi, appunto), ma tra martedì e mercoledì, "Nerone" aumenterà le temperature fino a toccare i 37 gradi centigradi.

Le previsioni meteo sul Salento

Domenica 10 luglio: si prevede una giornata soleggiata, con picchi di caldo fino a 31 gradi. Alcune nuvole ci saranno nel pomeriggio, ma saranno nubi sparse che non porteranno a precipitazioni. Il vento soffierà in maniera moderata da Nord. Il mare sarà calmo sul versante ionico, poco mosso su quello adriatico, con onde comunque sempre inferiori al mezzo metro.

Lunedì 11 luglio: la temperatura massima salirà fino a raggiugere i 33 gradi. Si prevedono sole e caldo su tutto il Salento, con la cosiddetta "quota 0°" che supererà addirittura i 4.500 metri di altitudine. Il vento sarà ancora piu debole dei giorni precedenti e questo agevolerà l'aumento della temperatura. Il mare sarà calmo su entrambi i versanti.

Martedì 12 luglio: temperatura ancora in aumento.

I migliori video del giorno

Ci sarà sole e cielo sereno. La massima prevista aui 35 gradi con il vento praticamente assente o debolissimo, proveniente da Nord- Nord Est. I mari saranno calmi su entrambi i versanti, un clima ideale per una giornata al mare.

Mercoledì 13 luglio: è senza dubbio la giornata più calda del mese, almeno finora. Anche la temperatura minima sarà in grande aumento, con picchi di 23 gradi, mentre la massima toccherà i 37 gradi. La "quota 0°" sarà vicina ai 4.800 metri. I mari saranno poco mossi su entrambi i versanti.