Con l'ultima partita pareggiata in casa contro il Cosenza continua la piccola crisi di risultati del Lecce che nelle ultime gare ha rallentato la sua corsa in testa alla classifica. Sono solo tre infatti i punti conquistati nelle ultime 4 gare, troppo poco per una squadra che vuole vincere il campionato evitando l'incognita dei play off di Lega Pro.

E quando una squadra attraversa un momento di forma negativo il primo riscontro si cerca nei numeri e nelle statistiche, per vedere chi sta rispettando le aspettative e chi, invece, non sta rendendo come dovrebbe.

Abbiamo messo insieme le valutazioni espresse dalle testate giornalistiche locali e abbiamo stilato una classifica con la media dei voti assegnati per tutti i giocatori che sono scesi in campo per almeno 3 volte.

Positivo Pacilli, male Lepore ed Arrigoni

Il calciatore con la migliore media è Pacilli, in campo per 11 volte che ha sempre espresso un ottimo calcio. Bene anche l'attaccante Caturano: partito in maniera eccezionale, ha tirato un po' il fiato nelle ultime gare, ma rimane comunque uno dei più positivi. Pollice in su anche per Drudi e Mancosu che nelle ultime apparizioni è apparso in crescita. Torromino, anche lui come il compagno di reparto un po' sottotono negli ultimi incontri rimane comunque positivo. Sufficienza per i difensori Giosa e Cosenza e per Fiordilino. Discorso a parte per i portieri Gomis e Bleve che hanno percorso strade diverse. Bleve aveva, con ottime prestazioni, soffiato il posto al collega ma le ultime gare con errori macroscopici, culminate con l'espulsione ingenua di Fondi hanno abbassato la media e restituito i guanti da titolare a Gomis.

I migliori video del giorno

Entrando nelle insufficienze, troviamo subito Vitofrancesco e Ciancio, ma le due posizioni più gravi, per ruolo e per aspettative, spettano ad Arrigoni e Lepore che non si sono dimostrati all'altezza. E proprio da qui, forse deve ripartire Padalino, magari rivedendo qualcosa nella formazione, anche facendo rifiatare quei giocatori che hanno dato tanto.

Le squadre avversarie, contro i salentini giocano di rimessa e grazie allo scarso filtro del centrocampo riescono ad arrivare in area giallorossa con estrema facilità. È il tema tattico patito ormai con regolarità, spesso tra le mura amiche e sta diventando il punto debole del Lecce.

Non c'è più molto tempo per gli esperimenti, è necessario tornare a vincere e Padalino deve ritrovare la quadratura del cerchio: gli errori non sono più contemplati.

La classifica di rendimento

Pacilli: 6,6 (11 gare)

Caturano: 6,5 (12 gare)

Drudi: 6,5 (6 gare)

Mancosu: 6,4 (13 gare)

Gomis: 6,3 (3 gare)

Torromino: 6,3 (13 gare)

Giosa: 6,2 (10 gare)

Bleve: 6,2 (10 gare)

Cosenza: 6,1 (12 gare)

Fiordilino: 6,1 (6 gare)

Vitofrancesco 5,9 (12 gare)

Ciancio 5,9 (12 gare)

Arrigoni 5,8 (12 gare)

Lepore 5,8 (13 gare)

Doumbia 5,8 (7 gare) #Serie C #Sport Lecce