Lo scandalo calcioscommesse continua a colpire il mondo del calcio con una cadenza ormai imbarazzante. Settimanalmente arrivano notizie di scandali, possibili penalizzazioni, udienze su eventuali combine. Tutto questo, ovviamente, non giova al sistema calcio che negli ultimi anni è passato di scandalo in scandalo.

Nelle ultime settimane, c'è stata prima la decisione relativa al filone "Dirty soccer 3" con ben 3 squadre penalizate: -1 punto per la Paganese e la Pistoiese e -2 punti per il Santarcangelo. Una decisione, dunque, che ha canbiato le classifiche di tutti i gironi di Lega Pro considerando che la Pistoiese gioca nel girone A, il Santarcangelo nel girone B e la Paganese nel girone C.

Successivamente, ci sono state altre indagini relative ad alcune gare del Messina, in Lega Pro. Si parla di indagini su 10 match in tutto, e 5 di questi sarebbero: Messina- Casertana, Messina- Martina Franca, Messina- Benevento e Messina- Paganese e Messina- Lecce.

Un nuovo scandalo nel mondo del calcio c'è stato nelle scorse ore. Stavolta si è registrato in quella che nel calcio italiano è ritenuta "un'isola felice": San Marino. Si sta indagando, secondo il sito gazzetta.it, su una gara della Repubblica di San Marino: San Giovanni- Virtus. Si tratta di una gara della "Coppa Titano", giocatà a metà marzo (la gara tra ultima e prima in classifica, ma entrambe le squadre erano già fuori dai giochi in Coppa Titano) e vinta con un autogol dal San Giovanni. Durante le perquisizioni, tra l'altro, è stato trovato un quantitativo di droga ed un calciatore è stato arrestato.

I migliori video del giorno

Le richieste della Procura Federale

Ieri si è tenuta a Roma l'udienza relativa ad un altro scandalo del calcioscommesse. Le richieste della Procura Federale sono state pesantissime: -7 punti all'Avellino. Nove mesi per il presidente biancoverde Taccone, sei anni per Izzo. Richieste di squalifica anche Castaldo, Arini, Pisacane, Biancolino, Pini e Millesi. Ci sono due gare contestate, quelle contro Reggina e Modena. La società ha spiegato la sua estraneità. La Procura ha tenuto a precisare che le giocate non riguardano soltanto i siti italiani, ma anche alcuni siti in Oriente. Insomma, ancora caos nel mondo del calcio: di certo la situazione sembra precipitare, troppe notizie di presunte combine stanno piombando sul sistema calcistico nell'ultimo periodo e questo porta molte persone ad allontanarsi da questo sport.

#Calciomercato