Si era allontanato dalla sua abitazione di Campi Salentina, nel leccese, e poi non aveva fatto più ritorno a casa un 64enne del posto. Per questo, preoccupati dallo strano atteggiamento dell'uomo, i familiari hanno prontamente avvisato le autorità. Immediatamente sono scattate le ricerche, e questa mattina è stato trovato da un contadino che si era recato in campagna per lavorare nel suo podere.

L'uomo ha passato tutta la notte immerso nell'acqua, all'interno di un pozzo.

Pubblicità
Pubblicità

Fortunatamente i soccorritori lo hanno trovato ancora in vita e lo hanno trasportato presso l'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, dove è attualmente ricoverato in rianimazione. Si indaga sulle cause che hanno portato il 64enne a finire nella cisterna, e non si esclude che possa essersi trattato di un gesto volontario, come riporta "La Gazzetta del Mezzogiorno".

I Vigili del Fuoco lo hanno tirato fuori

Sul posto, dopo la chiamata dell'agricoltore, sono giunti i pompieri del distaccamento di Veglie (un altro paesino dell'hinterland leccese) e un'ambulanza del 118 insieme ai carabinieri della stazione locale che hanno aperto le indagini su quanto accaduto.

Intanto, pare siano stati gli stessi familiari a manifestare la propria preoccupazione circa la presunta volontà di togliersi la vita da parte del loro caro. Questo particolare sarebbe emerso proprio durante la denuncia della scomparsa effettuata dalla famiglia.

Una storia, questa, fortunatamente a lieto fine. Il personale del nosocomio leccese sta comunque continuando a tenere sotto costante osservazione l'uomo, al fine di scongiurare ulteriori complicazioni del suo stato di salute. Precisiamo, comunque, che il 64enne non corre alcun pericolo di vita.

Pubblicità

Pozzo profondo 4 metri

La profondità del pozzo fortunatamente non era eccessiva, circa 4 metri, almeno così riferiscono i media locali che hanno seguito la vicenda. Per i parenti sono stati dei momenti di grande apprensione, ma fortunatamente hanno potuto tirare un sospiro di sollievo quando hanno appreso che il loro familiare era stato trovato in vita, anche se, purtroppo, in fondo ad un pozzo.

Nelle prossime ore sicuramente si potranno conoscere ulteriori dettagli su questa particolare vicenda.

Gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi e le indagini sono ancora in corso. Sicuramente, non appena si rimetterà, l'uomo potrà fare ritorno nella sua abitazione. Un dramma sfiorato per un soffio, in un sabato già segnato da diverse tragedie, come quella accaduta questa notte nel brindisino, in cui in un incidente stradale alle porte di San Pietro Vernotico hanno perso la vita tre ragazzi di 18, 19 e 17 anni.

Leggi tutto