L'unione dei costruttori europei (Unrae) ha reso disponibili i dati di vendita del settore automobilistico a novembre in Europa. Per l'Italia il verdetto amaro riguarda Alfa Romeo, che cala nelle vendite del -48%. Il brand del Biscione sta chiudendo piuttosto male questo 2018, anche se nel periodo gennaio-novembre il calo è contenuto al -2,3%, grazie a 75.000 auto vendute. Senza il contributo di Mito e 4C fuori produzione e con Alfa Romeo Giulietta forte solo in Italia, il marchio può affidarsi in Europa solo a Giulia e Stelvio.

Pubblicità

Urgono rinforzi per ampliare la gamma, dunque si spera vivamente che venga dato disco verde alla produzione del nuovo suv a Pomigliano d'Arco. Tutt'altro clima si respira all'interno di un altro brand del gruppo Fca, ovvero Jeep. Il marchio americano è cresciuto in un solo mese di oltre il 29%, presentando la migliore crescita mensile dopo Jaguar. Considerando il 2018, il progresso di Jeep è del +57%, a 151.000 veicoli consegnati.

Fca si conferma quarto costruttore grazie a Jeep

Grazie alla performance di Jeep, Fca ha limitato i danni con un calo a novembre dell' -8,1%, vicino a quello dell'intero mercato (-8%).

Il calo è più contenuto di quello subito da Volkswagen (-10,9%), Renault (-16%) e Ford (-8,2%). Con questi numeri Fca mantiene dunque il quarto posto tra i grandi costruttori. A un mese dalla fine dell'anno, ha ottime probabilità di confermarlo. Il primato è ancora del Gruppo Volkswagen, con oltre 3,3 milioni di veicoli consegnati in Europa fin qui e un progresso del +1,6% sul 2017. Per il prossimo anno a Wolfsburg hanno grosse novità in cantiere, come la Golf VIII. PSA e Opel seguono a 2,3 milioni di veicoli e sfoggiano con orgoglio un +36% nelle vendite.

Pubblicità

Renault ha sfiorato gli 1,5 milioni di veicoli, con una crescita del 2,5% superiore a quella di Volkswagen. Fca ha venduto fin qui 942.000 veicoli in Europa, in calo del -2,3% su un anno fa. A fare la differenza c'è proprio lo scarso contributo del brand Alfa Romeo, anche se FIAT ha lasciato sul terreno il -8,6% e Lancia il -23%.

Mercato europeo, Bmw pronta al sorpasso su Ford

Appassionante, da qui a fine anno, sarà la lotta per la quinta posizione tra i grandi gruppi. In lizza ci sono Ford e Bmw Group, divisi da appena 755 vetture.

Ford nel 2018 ha venduto 910.391 veicoli, in calo del -2,3%, mentre Bmw Group ha raccolto 909.616 immatricolazioni, limitando i danni a un calo del -0,2%. Secondo le stime i bavaresi dovrebbero centrare, entro la fine del 2018, il quinto posto nella classifica dei gruppi automobilistici europei, forte del grande interesse che sta riscontrando la nuova Bmw serie 3 presso i concessionari.