Nuovo agguato di Camorra a Napoli: stavolta il bollettino di guerra parla di un ferito e di due persone rimaste uccise proprio nel fortino del clan Lo Russo di Miano, presso il Vico Cotugno, centro storico del quartiere. La cronaca di recente ha parlato del clan camorristico di Miano a seguito dell'arresto di Vincenzo Lo Russo, rampollo dell'omonimo clan e che si è costituito volontariamente presso la casa circondariale di Benevento. Vincenzo, detto Enzo ò Signore, è nipote dei ras oramai pentiti Carlo, Mario e Salvatore Lo Russo, denominati in gergo: i Capitoni.

Ancora sangue nelle strade di Napoli

Non si ferma l'escalation di violenza che sta affliggendo Napoli e provincia. La lotta che hanno messo a segno i clan camorristici della zona sta facendo da scenario ad una vera e propria guerra tra bande criminali alle pendici del Vesuvio. L'ultimo agguato è avvenuto solo pochi giorni fa a Chiaiano, dove la vittima, Giuseppe Guazzo, venne freddato proprio a due passi dalla sua abitazione. Guazzo, secondo quanto appreso dagli inquirenti, sarebbe stato un affiliato del Clan di Miano.

Duplice omicidio a Miano, le vittime

Ancora sangue a Miano. Oggi pomeriggio un raid da parte di un gruppo criminale non ancora identificato ha sparato contro un gruppo di persone a Vico Cotugno,colpendo con ripetuti colpi tre persone.

Le vittime, secondo quanto riportato dalla testata La Voce di Napoli, sarebbero Salvatore Corrado e Domenico Sabatino. Non si conosce l'età dei soggetti che hanno perso la vita ed è ancora top secret il nome della terza persona ferita e probabilmente scampata alla morte per mano dei killer. Sul posto è giunta la Polizia di Stato che sta indagando su quanto accaduto.

Si cercanoi killer responsabili del duplice omicidio a Napoli. La scia di sangue continua nel territorio storico deiLo Russo;si attendono ulteriori aggiornamenti in merito al fatto di cronacaodierno e ad eventuali novità investigative. Gli inquirenti dovranno affrontare, adesso, l'ennesima guerra di Camorra.

Segui la nostra pagina Facebook!