Se i sondaggi dicono che il Movimento ha raggiunto il 30%, l'aria che si respira in strada dà una percezione di successo ancora più elevato. Ad appena un mese dalle votazioni di questa tornata elettorale, sembra catturare l'interessare di un numero maggiore di elettori rispetto alle passate elezioni, molti italiani danno la colpa dei loro mille problemi proprio a questa Europa affatto empatica, priva di una politica sociale che risolva i problemi, mentre la convinzione sempre più forte è proprio quella di una Europa finanziaria lontana dai bisogni della gente.

Il Movimento 5 Stelle e lo stesso Grillo si stanno adoperando affinché queste elezioni siano dirompenti, che diano un segnale forte e chiaro all'Europa dei burocrati e dei banchieri, con il fine ultimo di cambiare regole e la distribuzione dei poteri. Per mille motivi gli italiani si ritrovano d'accordo con Grillo e sostengono il Movimento, gli attivisti sono al lavoro con i mezzi propri e diffondono il pensiero ma anche la voglia di partecipazione al progetto per dare speranza.

Felice Marra ha composto l'inno del M5S per le prossime elezioni, in poche ore già visualizzato e condiviso da migliaia di persone, attivisti, simpatizzanti e curiosi.

La canzone non è altro che la sintesi di quello che Grillo dice da sempre, di quello che la gente pensa di questa Europa che distrugge nazioni e porta miseria e fame; questo non è solo un inno ma una protesta cantata, nel video sbattere i pugni vuol dire proprio questo, far sentire la voce del popolo che è stanco di essere preso in giro e di perdere ogni giorno dignità e diritti.

Il video e il consenso per il M5S stanno crescendo ogni giorno che passa.

Sempre più persone comprendono l'inganno che Grillo ci racconta da anni, la classe politica non è più credibile, non ha più possibilità di competere con la gente informata, il virus che Grillo ha lanciato anni fa sta diventando incurabile, non ci sono antidoti e non si può arrestare la sua diffusione, nessuno alle precedenti politiche avrebbe scommesso che il M5S potesse raggiungere il 25%, oggi nessuno si sbilancia in previsioni, ma chi lo fa parla di un successo clamoroso.



Segui la pagina M5S
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!