Gli scogli già da ora ti sembreranno troppi, troppi da non giustificare il fine, troppi da far crescere dentro di te la sensazione di voler mollare tutto. Di voler buttare tutto in aria. Di voler vivere una vota senza complicazioni, una vita tranquilla. Ma vuoi davvero rimanere ancorato nella normalità, nella mediocrità? Banalità e monotonia potranno essere le uniche cose di cui ti ciberai, se scegli la via più agevole, apparentemente più facile.

Le azioni si susseguiranno in egual modo per sempre, in un circolo senza fine, senza via d'uscita, un po' come il Ciclo di Krebs. Ma in condizioni di emergenza anche un meccanismo a moto perpetuo come il Ciclo di Krebs si arresta. E non credi sia un'emergenza far di te una persona migliore? Non credi sia un' emergenza far di te un uomo straordinario?

L'insuccesso come trampolino verso la serenità

Un uomo straordinario, per esempio, non si fa buttare a terra da niente e da nessuno, e usa coloro che hanno cercato di affondarlo come mezzi per arrivare al successo.

Un uomo straordinario vede la sconfitta non come tale, ma come inizio di un percorso diverso, un percorso migliore. Un uomo straordinario è obiettivo con se stesso, perchè si conosce come nessun altro. Un uomo straordinario non pensa nemmeno un secondo di mollare, a costo di lacerarsi l'animo.

E tu? Vuoi essere un uomo straordinario? Vuoi decidere quando essere felice? Vuoi decidere tu cosa fare e quando farlo?

E allora non ti butterai giù perchè rischi di vanificare quanto di buono fatto fino ad ora. Tu non ti lascerai scoraggiare da qualcuno che vuole impedire l'espressione di te stesso. Tu non sei come nessun altro. Tu sei unico.

Non importa che numero ti apparirà il 2 ottobre, se a una o a due cifre, se sopra il venti, sotto il trenta o sopra il cinquanta. Tu sai che da quel giorno, sia in una circostanza che in un'altra, devi cominciare a darci dentro.

Anzi, continuare a darci dentro, perchè è sicuro che tu lo abbia già fatto se sei qui a leggere queste parole. In questo momento tu vorrai qualcuno che ti consoli per il tuo punteggio minimo, o qualcuno che ti dia una pacca sulla spalla per il tuo bel punteggio che ti consente di studiare nelle più prestigiose università. Ma qui non troverai nè pacche nè discorsi consolatori. Qui devi trovare l'ispirazione, l'ispirazione che ti garantisca di andare avanti non solo dopo questo test, ma dopo ogni altro ostacolo che ti troverai davanti successivamente.

Nessuno ti alzerà, nessuno ti porgerà la mano, nessuno cercherà di aiutarti se non lo farai tu per primo.

Quindi alzati, leva la polvere dalle ginocchia, incerottati se necessario, e se prima hai camminato, ora corri. Corri verso quello che vuoi, corri verso quello che farai. Corri verso quello che sarai.

Virtus sine adversario marcet. La virtù marcisce senza l'avversario, questa è la frase che ti deve più motivare.

Se supererai le avversità allora potrai dire di esser virtuoso. E tu lo vuoi, vero?

Capisciti. Alzati. Costruisci.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto