Eccoci con altri 2 Sondaggi politici elettorali che si soffermano sulle intenzioni di voto ai partiti, ad oggi 17 giugno 2015. Le previsioni degli istituti Euromedia e Piepoli mostrano dati divergenti nei numeri e talvolta anche nelle tendenze. Sono solo 2 gli scenari che accomunano i due sondaggisti: il calo del Partito Democratico e il mancato raggiungimento della soglia di sbarramento del 3% prevista dalla legge elettorale Italicum, da parte di Area Popolare (NCD-UDC).

Sondaggi elettorali Euromedia: cresce l'alternativa a sinistra di Landini e Civati 

Stavolta partiamo dalle forze politiche minori. E' interessante che l'istituto Euromedia Research, sia l'unico a stimare i consensi di un'alleanza di sinistra, composta dal nuovo partito di Civati 'Possibile', dalla Coalizione Sociale di Landini che non ancora non si capisce cosa possa diventare, e Idv. Ad oggi questa pseudo alleanza è indicata al 3,8%, in crescita dello 0,4% rispetto alla precedente rilevazione risalente alla settimana scorsa. Simile la stima elettorale di SEL, che vale il 3,9%, in calo dello 0,2%. Spostandoci a destra, Fratelli d'Italia è indicato al 4,1%, in ribasso dello 0,3%, mentre è stabile Area Popolare (Ncd-Udc) al 2,8%, quindi sotto la soglia di sbarramento fissata al 3%.

Ritorniamo ai partiti principali. Il PD vale il 34,5%, l'ennesimo calo pari a mezzo punto percentuale. In rialzo dello 0,3% il M5S che sale al 21,5%. Identica la crescita settimanale della Lega Nord che arriva al 14,9%. Ferma Forza Italia al 13,2%. Ad effettuare un confronto con la media consensi di altri sondaggi elettorali, il gap tra le due forze politiche maggiori di centrodestra è decisamente minore.

Sondaggi elettorali Piepoli: scende il PD, cresce Forza Italia

Pochissime variazioni percentuali per quanto riguarda le intenzioni di voto elettorali delle sette principali forze politiche. Il PD perde ancora, questa settimana il calo è dello 0,5% e i consensi scendono al 35,5%. Il M5S è stabile al 22,0%, stesso discorso per la Lega Nord ferma al 16,5%.

Risale Forza Italia di mezzo punto, la cui stima è pari all'11,0%, una percentuale ancora molto bassa. 

Tutto invariato dunque anche per i tre partiti minori che cercano di restare sopra la soglia di sbarramento. Davanti c'è FDI-AN con il 4,0%, a seguire SEL e Area Popolare al 3,5%. A differenza del precedente sondaggio politico elettorale, anche l'alleanza NCD-UDC riuscirebbe a conquistare qualche seggio alla Camera. 

L'esito delle elezioni regionali 2015 e dei successivi ballottaggi Comunali principali, hanno evidenziato un centrodestra più vivo di quanto non si potesse pensare, e un M5S che comincia a imporsi anche a livello locale. Questo scenario politico viene confermato da molti sondaggi elettorali del mese di giugno, dove Lega Nord e Movimento 5 Stelle continuano a salire nei consensi, il Partito Democratico cala inesorabilmente anche se il vantaggio è ancora molto ampio, in ripresa seppur lieve Forza Italia, scende SEL tendenzialmente, così come sale Fratelli d'Italia, stabile con tendenza al rialzo per Area Popolare. 

Segui la pagina M5S
Segui
Segui la pagina Sondaggi Politici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!