Nel Salento in questo periodo non c'è tranquillità politica.Innanzitutto, la situazioneXylella Fastidiosa che ha bloccato alcuni mercatiagricoli, molto importanti per l'economia salentina, di difficile soluzionee che continua a creare reazioni contrastanti. Non meno importante, la situazione per la creazione della TAP, che non è accettata da tanti cittadini. Il fronte "no Tap" è ormai imponente, ma la realizzazione è sul tavolo del governo.

Il governo che ha approvatonei giorni scorsi, la realizzazione di trivellazioni per la ricerca di Idrocarburi nel mare Jonio.

Le due istanze, presentate da Shell, interessano tra le altre, le zone di Taranto, Porto Cesareo e Nardò. Insomma, un altro schiaffo agli ambientalisti che chiedono prepotentemente di fermare lavori di una certa portata, soprattutto nel limpidissimo mare salentino. La situazione ambientale è un argomento molto importante, ma ciononostante si procede nell'ottica di "imporre politiche industriali ed energetiche concepite centralmente a dispetto dei pareri dei territori", come ha affermato il Senatore salentino, Dario Stefano che è sembrato dispiaciuto e critico per la situazione.

Frecciarossa a Lecce

Un'altra novità, stavolta positiva, di questi giorni, riguarda l'ok di Trenitalia il prolungamento della linea deliFrecciarossa nel Salento.

Il Frecciarossa, che inizialmente doveva fermare la sua corsaa Bari, giungerà a Lecce, capoluogo salentino. L'idea è di far partire il progetto di adeguamento degli impianti ferroviari al più presto, in modo da rendere disponibile il Frecciarossa già prima della prossima stagione estiva.

La speranza dei salentini è che il Frecciarossa, oltre ad essere utilizzato comodamente dagli abitanti del territorio, possa essere utilizzato dalle centinaia di migliaia di turisti che, soprattutto nel periodo estivo, visitano il "tacco d'Italia".

Senza dubbio, il Frecciarossa sarà una creazione molto importante nell'ottica dei trasporti e servizi, che spesso in Italia non sono all'avanguardia. Un motivo in più per visitare il Salento.

Segui la pagina Lecce
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!