Confedilizia è un’organizzazione storica dei proprietari di case nata nell’800. Rappresenta un punto di riferimento per la proprietà immobiliare, dai singoli proprietari privati fino agli investitori istituzionali. Per questo motivo, l’organizzazione ha deciso di pronunciarsi sulla polemica dei migranti e l’occupazione di palazzi e abitazioni. In un post pubblicato su Facebook, il presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, ha detto che sarà valutata dal punto di vista legale la decisione del ministero dell’Interno sulla restituzione ai proprietari degli immobili occupati in maniera illecita.

Si vogliono stimare le probabili impugnazioni. Inoltre, Confedilizia si impegnerà a livello politico e giudiziario perché venga cancellata una nuova normativa, il decreto di sicurezza numero 14/2017, che minaccia i diritti dei proprietari d’immobili in Italia.

Spaziani spiega che il decreto dispone che il diritto del proprietario dell’immobile – già valutato dal giudice durante il provvedimento giudiziale – è ulteriormente messo in discussione dalla Prefettura. Così viene valutato ancora una volta con una serie di principi extra-giuridici.

Attualmente, diversi rappresentanti politici stanno cercando un pronunciamento sulla linea che sarà adottata per la gestione degli immobili illegalmente occupando, cercando l’eliminazione dell’articolo 11 del decreto di sicurezza.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!