Vittorio sgarbi ufficializza la sua candidatura a governatore della Regione Sicilia. Lo fa con una intervista rilasciata questa mattina, 1 settembre, ai microfoni di Radio Cusano Campus. Il critico d’arte giudica insoddisfacenti per gli interessi dell’Isola le candidature di Fabrizio Micari (Pd-Ap), di Nello Musumeci (centrodestra) e di Giancarlo Cancelleri (M5S). Nemmeno nominato Claudio Fava, quasi certo rappresentante dei movimenti alla sinistra del partito di Matteo Renzi. Sgarbi si sente sicuro della vittoria perché, rispetto al suo nome e alla sua fama, gli altri candidati risultano dei perfetti sconosciuti per i cittadini siciliani.

L’intervista di Sgarbi a Radio Cusano Campus

“Chi vince le elezioni in Sicilia? Mi candido io, quindi vincerò io”, afferma l’ex sindaco della cittadina di Salemi durante la trasmissione radiofonica Ecg, condotta da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio. Vittorio Sgarbi era ospite, questa mattina, di Radio Cusano Campus, l’emittente radiofonica proprietà dell'università degli studi Niccolò Cusano. “Mi candido come governatore, è ufficiale, corro da solo, non ho bisogno dell'appoggio di nessuno”, dichiara con convinzione il battagliero critico d’arte, ospite fisso degli schermi televisivi.

‘Io sono io…’

“Io sono io, gli altri chi sono?”, si chiede Sgarbi citando il poeta romano Giuseppe Gioacchino Belli e il Marchese del Grillo interpretato da Alberto Sordi.

E, infatti, l’ex conduttore di Sgarbi Quotidiani si chiede sarcasticamente chi sia il candidato del Pd in Sicilia Fabrizio Micari. Certo, ricopre il ruolo di rettore dell’Università di Palermo, ma di lui “cosa si sa?”. Niente, è la risposta implicita e innegabile. Stesso discorso per il candidato unico del centrodestra. “Chi lo conosce Musumeci?”, attacca Sgarbi ironizzando sul fatto che “al massimo si sa che ha il pizzetto”.

Per non parlare di Gaetano Armao, numero due del ticket destrorso: “Occorrerà che uno sia qualcosa per fare il Presidente della Regione, oppure mettiamo uno lì a caso perché la gente è cogliona e non sa distinguere un uomo da un gatto?”.

Il confronto con Cancelleri

Giudizio durissimo, quello di Sgarbi, anche nei confronti del candidato uscito dalle primarie online del M5S: Giancarlo Cancelleri.

Il fumantino genio dell’arte prestato alla Politica si dimostra consapevole che probabilmente da solo contro tutti non potrà vincere, ma almeno “un siciliano votando Sgarbi sa cosa vota”. E, invece, conclude la sua intervista, “Cancellieri non è stato capace neanche di laurearsi”. E poi, “Grillo sta smobilitando, perderà”.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!