Per lungo tempo in Germania Wolfang Schauble è stato al vertice del ministero delle Finanze. Egli, durante i suoi mandati elettorali, è stato in primo luogo il rappresentante più accanito della Politica dell’austerity e dei tagli allo stato sociale nel corso della crisi economica post 2008. Inoltre, ha ricoperto un ruolo fondamentale durante la complessa e difficile crisi greca, durante la quale ha frequentemente “bacchettato” il governo di Atene per il mancato rispetto dei parametri da seguire all’interno dell’Eurozona. Insieme alla Merkel, è riuscito a costituire una vera e propria coppia politica e il suo stile si è spesso dimostrato molto simile a quello dell’ex cancelliere Helmut Kohl.

In seguito alla creazione di un nuovo governo mediante l’accordo tra Spd, Cdu e Csu, questo Ministero è stato invece assegnato ad un nuovo volto, ovvero al socialdemocratico Olaf Scholz. Quest’ultimo potrebbe anche assumere il ruolo di vicecancelliere ed è stato definito da fonti molto accreditate come uno dei cervelli più brillanti della politica tedesca.

Una grande carriera politica

La sua carriera politica è stata costellata da numerosi successi e traguardi di grande rilievo. È stato nominato sindaco di Amburgo nel corso del 2011 e successivamente è stato rieletto con successo nel 2015. È entrato all’interno dell'Spd quando era un giovanissimo diciassettenne già pieno di speranze e trascinato da una fortissima passione per la politica.

Successivamente, è diventato avvocato a 27 anni e deputato addirittura a 30 anni. Anche sua moglie, Britta Ernst, ha avuto alle spalle una brillante carriera in politica ed è stata nominata ministro dell’Istruzione nello stato dello Schleswing-Holstein. Infine, negli ultimi tempi egli è riuscito a conquistare con merito ed impegno il ruolo di vicepresidente dell’Spd.

Un ruolo chiave per garantire la stabilità dell'Eurozona

Scholz, per ottenere la carica di ministro delle Finanze, ha portato avanti negli ultimi giorni delle intense trattative con gli altri membri del partito, mostrando grande pragmatismo in ogni occasione. In alcuni casi, nel corso del suo passato ha dimostrato di essere arrogante e presuntuoso, ma nonostante questi difetti è riuscito ugualmente ad andare avanti e ad ottenere la tanta agognata carica.

I vari passaggi relativi alla sua nomina come ministro sono stati descritti e seguiti dettagliatamente da varie testate internazionali come il Financial Times e il Deutsche Welle. Nel complesso, può definirsi un politico contraddistinto da una mente brillante e promotore di ideologie principalmente moderate e centriste. In questo periodo, comunque, i Conservatori tedeschi sono preoccupati per la sua nomina e temono che egli non sia eccessivamente severo nel salvaguardare i risparmi dei tedeschi. Per il momento, ha dichiarato di essere favorevole all’aumento del salario minimo e cercherà di non allontanarsi troppo dalla precedente linea politica di Schauble. Inoltre, ha ammesso che vuole essere maggiormente conciliante nei confronti dei paesi in difficoltà come la Grecia.

Infatti, secondo lui l’Unione Europea deve essere un’istituzione nella quale bisogna sviluppare insieme delle politiche in campo di immigrazione, sicurezza, finanza ed economia senza penalizzare nessuno.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!