Abbiamo appena votato e, sicuramente, uno dei partiti vincitori di quest'ultima elezione, ha basato la sua campagna Politica facendo pressione su questo tema, l'immigrazione. Dall'altra parte dell'oceano il tema dell'immigrazione viene affrontato attraverso leggi e provvedimenti federali adottati per contrastare altre leggi. Il tutto si condensa in uno scontro che vede sotto accusa il governatore dello stato più popoloso degli stati uniti.

Stati e leggi santuari

La minaccia di Trump ai cosiddetti 'Stati santuari' è chiara: o si perseguitano gli oltre undici milioni di clandestini irregolari o niente finanziamenti per i dipartimenti di giustizia di tali stati. Sembra un po' un paradosso, in quanto si chiede di applicare la legge con la minaccia di neutralizzare le risorse alla stessa legge, in caso di mancata funzionalità, eppure, è quanto il presidente americano emette in tre provvedimenti che formano un azione legale contro il governatore della California Brown e il procuratore dello stato di Xavier Bacerra, entrambi accusati di proteggere gli immigrati irregolari.

Per tutta risposta Brown dichiara l'inefficienza di questo tipo di politiche e rivolgendosi direttamente a Jeff Session, il quale è a capo del dipartimento di giustizia, afferma: 'Jeff, questi espedienti politici sono forse la norma a Washinton, ma qui non funzionano. Triste!'

Leggi sotto accusa

Le misure adottate da Trump, uomo dal quale è facile intuirne la presa di posizione sul problema dell'immigrazione, grazie a frasi circoscritte e precise di questo tipo: 'Non voglio immigrati da cesso di paesi', sono misure al quanto insolite, che costituiscono l'avversione più grave fino ad ora dimostrata da Washington nei confronti di quello che si presenta come lo stato più popoloso dell'unione (con i suoi circa trentotto milioni di abitanti), e per questo riflette la tensione, (già da tempo prevista da Brown) che è in corso da mesi, tra il Dipartimento di Giustizia e i governi federali.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

Il Dipartimento di Giustizia Statunitense accusa gli Stati santuari come quelli di Brown di essere responsabili di leggi incostituzionali. Queste leggi, ad esempio, impediscono ai datori di lavoro di avvisare le autorità federali per aiutarli a trovare i lavoratori clandestini, oppure, impediscono alle forze dell'ordine di avvisare le autorità federali quando vengono rilasciati prigionieri senza documenti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto