"La città più ordinata, pulita e a posto d'Italia"? Per Silvio berlusconi è trieste. L'ex Cav. ha dichiarato il suo amore per la città più mitteleuropea d'Italia nel corso di una lunga passeggiata tra i luoghi simboli di Trieste, tra Umberto Saba e James Joyce, con tappa finale in Piazza della Borsa, prima del comizio di Matteo Salvini che chiuderà la campagna elettorale delle elezioni regionali del Friuli Venezia Giulia.

Berlusconi a Trieste

Per Silvio Berlusconi, accompagnato dal sindaco Roberto Dipiazza, un lungo tour a piedi per la città giuliana partendo dal suo luogo simbolo, Piazza Unita' d'Italia, dove al Caffé degli Specchi incontra alcuni dei candidati alle Regionali di Forza Italia.

"La piazza più bella del mondo", la dichiarazione d'amore di Berlusconi, che ripete in più occasione come Trieste sia "la città più ordinata, pulita e a posto d'Italia". Al di là della spinta della campagna elettorale e al netto della propaganda, ai cronisti che lo "rincorrono" Silvio Berlusconi appare sincero e davvero entusiasta del centro storico triestino. Da Piazza Unità d'Italia al gazebo azzurro un passaggio per la Libreria Antiquaria di Umberto Saba, rilevata dal grande poeta giuliano dopo la Grande Guerra. "Saba - spiega Berlusconi - è il poeta meno astruso della letteratura dell'ultimo secolo, era un campione con la sua semplicità, conoscevo a memoria un bel po' di sue poesie". L'improvvisato tour prosegue fino al Canal Grande, dove campeggia la statua di James Joyce.

"Guardate questi palazzi, guardate come sono puliti, tutto merito del nostro sindaco che ha lavorato in maniera ineguagliabile - ammette l'ex presidente del Consiglio. Le Elezioni regionali? Il fascino di Trieste me le ha fatte dimenticare questa mattina". Un vero bagno di storia, a fianco del bagno di folla, tra selfie e strette di mano, con i triestini che non hanno mancato di volerlo avvicinare.

Berlusconi era accompagnato dalla sua "corte" di fedelissimi - Licia Ronzulli, Sestino Giacomoni, Gabriella Giammanco, Renata Polverini. Anche il senatore ed ex amministratore delegato del Milan Adriano Galliani non ha mancato di far sentire la sua presenza a Trieste, con una "puntata" allo stadio Nereo Recco dove si allena la gloriosa squadra cittadina alabardata, la Triestina.

Domenica si vota, ma Trieste per qualche giorno è stata davvero "caput mundi", perlomeno per gli uomini vicini all'ex Cavaliere.

Segui la pagina Silvio Berlusconi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!