Siamo ormai agli sgoccioli del mese di maggio ed Index Research ha pubblicato nuovi Sondaggi politici. Le intenzioni di voto ai partiti, rilasciate dall’Istituto di ricerche a pochi giorni dall’appuntamento con le elezioni amministrative in numerosi Comuni d’Italia, mostrano una perdita da parte del Movimento 5 Stelle, anche se non esagerato rispetto alla settimana scorsa. Se si confrontano i dati con i risultati delle elezioni politiche, invece, la flessione è importante. Di contro, c’è Lega in ottima forma, che ha accorciato ulteriormente le distanze dalla vetta. A seguire vi riportiamo quanto emerso dalla rilevazione.

Pubblicità

Index Research: calano anche Forza Italia e Partito Democratico

In testa troviamo il M5S con il 30%, con una flessione dello 0,1% rispetto alla scorsa volta. In confronto al risultato delle elezioni politiche, però, la perdita di consensi è pari al 2,7%. Di questo momento non proprio positivo ne approfitta la Lega (22,5%), che riduce le distanze e guadagna lo 0,7%. I più immediati inseguitori non vanno affatto bene in questo periodo, con PD al 18,8% (-0,2%) e Forza Italia al 13,2% (-0,3%). Resta invariato il valore di Fratelli d’Italia (4,2%), così come quello di Liberi e Uguali (2,1%).

Troviamo poi Noi per l’Italia stabile allo 0,5%, mentre gli altri partiti del Centrosinistra, unendo le loro forze raccolgono il 3,1% (=). Si chiude con le altre liste al 5,6%.

Prima di lasciarvi, invitandovi a seguirci per ricevere altri aggiornamenti sui sondaggi elettorali, ricordiamo che l’istituto di ricerche ha chiesto ai cittadini come valutano un’eventuale ritorno alle urne. Il 45,3% ha risposto positivamente, se si dovesse avere difficoltà a formare un Governo, come sta accadendo nelle ultime ore.

Pubblicità

Resta comunque il dubbio di replicare il medesimo risultato mantenendo questa legge elettorale. A tal proposito, c’è stata la rinuncia di Giuseppe Conte, che ha rimesso l’incarico a Sergio Mattarella. Gli scenari possibili sono l’istituzione di un Governo neutrale, con la scelta di Carlo Cottarelli come possibile Premier, oppure il ritorno al voto. Nelle ultime ore, il Movimento 5 Stelle ha paventato la possibilità di impeachment, evocato anche da Fratelli d’Italia. Il leader dei pentastellati, Luigi Di Maio, ha dichiarato che la scelta del Capo dello Stato appare incomprensibile, rimarcando per l’ennesima volta il fatto che i grillini al Governo siano scomodi per qualcuno.