Sta scatenando un putiferio politico e social l’appello in favore dell’accoglienza dei migranti lanciato dal gruppo rock americano dei Pearl Jam durante il loro ultimo concerto, tenuto il 26 giugno scorso allo stadio Olimpico di Roma. #apriteiporti e #saveisnotacrime sono state le parole d’ordine della band guidata dal cantante Eddie Vedder. In molti hanno apprezzato l’iniziativa ‘umanitaria’, ma altri hanno trovato fuori luogo i tempi e i modi, come nel caso della cantante Rita Pavone.

Pubblicità
Pubblicità

L’interprete de Il Ballo del mattone ha criticato duramente i Pearl Jam su Twitter, subendo poi la reazione rabbiosa dei soliti haters e ‘leoni da tastiera’. Ancora più dura della Pavone, però, si è dimostrata Giorgia Meloni, la leader del partito di destra, Fratelli d’Italia, che ha pesantemente ironizzato contro Vedder e compagni, invitando gli italiani a portare i barconi dei migranti direttamente al loro party, programmato nei prossimi giorni in Sardegna.

Pubblicità

Il post della Meloni che ironizza sui Pearl Jam

L’invito promosso dai Pearl Jam di aprire i porti italiani alle imbarcazioni che trasportano migranti non è andato proprio giù a Giorgia Meloni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

La leader di Fd’I, in un post pubblicato sul suo profilo Twitter nella giornata di ieri, 28 giugno, invita ironicamente gli italiani a dare ascolto al gruppo grunge a stelle e strisce: “Andiamo a prendere i barconi degli immigrati e portiamoli al party esclusivo degli stessi Pearl Jam organizzato nei prossimi giorni in Costa Smeralda!”. Il riferimento è alla maxi festa che dovrebbe tenersi prossimamente in una delle località più chic e costose della Sardegna.

Un commento, quello della Meloni, che rischia di fare breccia negli italiani, visti i problemi di integrazione degli immigrati, la crisi economica ancora in atto e l’inarrestabile allargamento della forbice delle disuguaglianze economiche tra ricchi e poveri.

Rita Pavone scatenata su Twitter

Prima della Meloni, era toccato alla nota cantante degli anni ‘60, Rita Pavone, attirarsi addosso una pioggia di critiche social per aver osato scrivere che i Pearl Jam, in maniera opportunistica, avrebbero sparato “bordate idiote”.

Pubblicità

In pratica, secondo la Pavone, la band Usa avrebbero approfittato del suo concerto “per dare consigli”, invece di organizzare una iniziativa apposita. Concetto rafforzato da un inequivocabile “ma farsi gli affari loro no?”. Insomma, attacca la Pavone, “puoi essere il più grande artista del mondo, ma ciò non toglie che sei un ospite e come tale dovresti comportarti”. Parole che hanno attirato subito centinaia di commenti, in grande maggioranza critici, e a volte conditi anche da insulti feroci, nei confronti dell’autrice dei cinguettii.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto