Dopo alcuni giorni di scontri sul caso della nave Aquarius della Ong Sos Méditerranée, il Portogallo ha annunciato che un'intesa è stata trovata. I 58 migranti della nave umanitaria saranno accolti rispettivamente da Francia, Spagna, Portogallo e Germania: l'iniziativa è stata assunta su impulso francese anche se Parigi aveva inizialmente declinato la richiesta di accoglienza nel porto di Marsiglia.

Pubblicità
Pubblicità

Ed è arrivata inoltre la notizia che i migranti sbarcheranno a Malta. Il premier maltese Muscat esulta per il raggiungimento dell'accordo e, nel frattempo, tende a sottolineare che nella maggior parte dei casi sono Francia e Malta i paesi che soccorrono il maggior numero di migranti.

Macron: 'Crisi politica tra Italia ed Europa'

Il presidente francese Macron ha sottolineato il clima decisamente teso tra il nostro Paese ed il resto d'Europa, osservando che l'Italia ha scelto deliberatamente di non seguire più le normative internazionali, in particolare quelle dei salvataggi in mare (la nave deve necessariamente attraccare per obbligo internazionale nel porto più vicino).

Pubblicità

Una sua collega, la responsabile per gli Affari europei, Nathalie Loiseau, ha affermato che ora l'Europa è molto più solidale di quanto non lo fosse stato in passato, mandando un chiaro messaggio all'Italia. Lo stesso ministro ha suggerito che l'idea della chiusura dei porti è una misura pericolosa, in quanto mette in pericolo la vita di moltissime persone che transitano per il Mediterraneo, nonché la contrarietà delle stesse allo stato di diritto ed ai principi umanitari di base.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

La risposta di Conte: 'Macron parla per la Francia'

Il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, ha prontamente risposto alle dichiarazioni del presidente francese: "Macron parla a titolo del suo Paese", sottolineando che il nostro Paese non ha alcun problema con i vicini d'oltralpe.

I migranti, quindi, sbarcheranno a La Valletta, dato che l'imbarcazione non riuscirebbe a raggiungere i porti di destinazione dei profughi, essendo le onde alte più di cinque metri.

E la nave non potrà entrare nel porto, dato che dovrebbe essere costretta a fermarsi, in conseguenza della cancellazione dai registri navali da parte di Panama. I migranti, una volta arrivati a La Valletta, verranno trasbordati su una motovedetta locale e l'Aquarius proseguirà il proprio tragitto marittimo verso Marsiglia, dove si fermerà per risolvere la questione amministrativa relativa, per l'appunto, all'iscrizione ad un registro navale.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto