Il governo Conte ha finalmente raggiunto un'intesa sul deficit per l'anno 2019. Giovanni Tria, ministro dell'Economia e delle finanze, ha fissato nel D.E.F., il Documento di programmazione economica e finanziaria, il limite dell'indebitamento, pari a 2,4 punti percentuali. Ad annunciarlo, ieri sera, sono stati i due vicepremier dell'Esecutivo, Luigi Di Maio e Matteo Salvini. A Palazzo Chigi, il Consiglio dei ministri ha approvato l'attesissimo documento che istituisce il cosiddetto 'reddito di cittadinanza' e abolisce, invece, la legge dell'ex ministro del lavoro Elsa Fornero.

Pubblicità
Pubblicità

Le dichiarazioni di Salvini

Il ministro degli Interni e vicepremier Matteo Salvini si è detto totalmente soddisfatto del traguardo raggiunto: "Abbiamo diminuito le tasse al 15% per oltre 1 milione di lavoratori, garantendo a quasi 400 mila cittadini italiani il diritto alla pensione e ai nostri giovani il diritto al lavoro", ha commentato il leader della Lega. Altri punti importanti della manovra finanziaria sono l'estinzione delle cartelle Equitalia, il blocco dell'aumento dell'I.V.A. (Imposta Valore Aggiunto), l'abolizione della legge Fornero e forti investimenti economici sulle infrastrutture, le scuole e gli enti locali.

Pubblicità

Il commento del vicepremier Di Maio

"E' la manovra del popolo", ha dichiarato il ministro del Lavoro e dello sviluppo economico Luigi Di Maio. "E' la prima volta nella storia del nostro Paese che viene eliminata la povertà mediante il 'reddito di cittadinanza'. Grazie ad esso, investendo ben dieci miliardi di euro, rilanceremo il mondo del lavoro, attraverso una completa riforma dei centri per l’impiego (ex collocamento).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

Abbiamo l'obiettivo di restituire il futuro a 6 milioni di italiani", ha continuato il vicepremier Di Maio. "I nostri ragazzi non saranno più costretti ad andare all'estero per avere un'opportunità di lavoro. Con il superamento della legge Fornero, chi ha sempre lavorato per una vita intera potrà andare finalmente in pensione. Anche i truffati delle banche verranno indennizzati con un fondo specifico col quale verranno stanziati circa 1,5 miliardi di euro".

Parlamentari, ministri e attivisti cinque stelle hanno festeggiato questo traguardo considerato storico per l'Italia in piazza Montecitorio e sotto palazzo Chigi con un flashmob, come testimoniato da un post apparso sulla pagina Instagram del leader pentastellato.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto