Sul suo blog personale, la capogruppo forzista del senato Anna Maria Bernini ha enunciato le sue impressioni e valutazioni sull'andamento dell'economia italiana e su quelli che, lei ritiene, siano i forti punti di criticità di questa pessima manovra economica. La professoressa di diritto pubblico comparato all'Università di Bologna, ai microfoni del Tg2 ha dichiarato: "L'unico modo per dare ossigeno alle famiglie e alle imprese è abbassare le tasse a tutti gli italiani, senza mancette per pochi e redditi di cittadinanza.

Pubblicità
Pubblicità

Questo governo sta dimostrando di non essere capace di affrontare l'emergenza del Lavoro e della povertà. Noi lotteremo per questo".

Sul tema dell'economia italiana, l'ex ministro per le politiche europee ha tenuto a precisare che gli ultimi dati dell'istat indicano chiaramente che il prodotto interno lordo del nostro Paese sta calando e il tasso di disoccupazione sta crescendo.

Pubblicità

Tenuto conto di ciò, la senatrice ritiene che il governo gialloverde, con la finanziaria che ha presentato, sta assumendo un atteggiamento totalmente irresponsabile. Sugli effetti del decreto dignità, voluto dal vicepresidente del consiglio Di Maio, la senatrice Bernini ha dichiarato che sul Paese sta soltanto producendo danni e nulla lascia presumere che il dato degli occupati in futuro possa avviare un'inversione di rotta.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

Per la capogruppo forzista, di certo il reddito di cittadinanza non risolleverà le sorti economiche dell'Italia, poiché distribuire "sussidi a perdere, sperperando 10 miliardi di euro di risorse" non garantisce per il nostro Paese alcuna prospettiva di sviluppo e di crescita.

Bernini: 'La Lega non consegni la politica economica nelle mani dei grillini'

Per la Bernini, l'unica soluzione è sostituire le misure assistenzialiste contenute nella finanziaria con maggiori investimenti produttivi e una riduzione sostanziale della tassazione generale.

Quindi, applicazione di una flat tax sul costo del lavoro e su imprese e cittadini, in modo tale che i consumi possano ripartire, i posti di lavoro possano aumentare e la produzione industriale possa decollare. La senatrice Bernini, infine, ha esortato la Lega di Salvini a incidere più efficacemente in materia di Politica economica. "Se il M5S dovesse continuare a sbagliare" e l'Italia dovesse malauguratamente sprofondare nel baratro, la Lega ne sarà corresponsabile, "macchiandosi di una colpa gravissima oltre che incomprensibile".

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto