La decisione del fondatore del Movimento Cinque Stelle, Beppe Grillo, di firmare insieme [VIDEO] a Matteo Renzi il manifesto contro la pseudo - Scienza e a favore delle vaccinazioni stilato dal virologo Roberto Burioni, rischia di creare ancora più tensioni all'interno della base penta-stellata di quanto stia facendo il dibattito sull'accoglienza dei migranti. A dare l'annuncio della firma è stato lo stesso virologo Burioni sula propria pagina Facebook. E a ragione. Infatti, se dovesse essere mantenuta questa decisione rappresenta una clamorosa svolta da parte del comico genovese che si era sempre impegnato nella battaglia contro i vaccini.

Pubblicità

L'annuncio di Burioni

Il virologo italiano ha definito "una cosa importante" la firma da parte di Beppe Grillo e Matteo Renzi, insieme a molti altri, del suo manifesto per la difesa della Scienza da parte di ciarlatani e pseudo- scienziati. E ne ha spiegato anche le ragioni fondamentali. Infatti, secondo Roberto Burioni, ci si può dividere su tutto, ma sempre partendo da una base comune. E all'interno di questo sentire comune deve trovare un posto anche la Scienza. Anche perché, ha ribadito, in caso contrario le conseguenze negative, quali non solo oscurantismo e superstizione ma, soprattutto, sofferenza e dolore, si ripercuoterebbero direttamente sugli esseri umani.

Burioni ha anche postato un video - intervento in cui fa un appello direttamente al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e ai due Vicepremier, Luigi Di Maio e Matteo Salvini perché anche loro seguano l'esempio del fondatore del M5S.

Cosa prevede il manifesto del virologo

Il testo redatto da Roberto Burioni è costituito, fondamentalmente, da cinque punti. Chiunque lo firmi si impegna, in primo luogo, a non sostenere o anche solo a tollerare alcun tipo di forma di pseudo-scienza o pseudo - medicina.

Pubblicità

In secondo luogo, a sostenere la Scienza considerandola come un valore universale dell'umanità volto a migliorare la qualità della vita di ogni essere vivente e, nello stesso tempo, ad aumentare il livello della conoscenza e del sapere umano. In terzo luogo, i politici firmatari si impegnano a governare ed emanare leggi che blocchino il proliferare della pseudo - scienza e degli pseudo - scienziati. Questo perché tali soggetti, per mezzo di affermazioni non dimostrabili, tendono a diffondere paura e allarmismo all'interno della popolazione, in particolare nei confronti di presidi terapeutici che la scienza medica ha dimostrato essere del tutto validi.

In quarto luogo, i firmatari si impegnano ad intraprendere adeguate campagne di informazione a favore della Scienza coinvolgendo divulgatori, media, influencer e tutte le categorie professionali interessate. Infine, i sottoscrittori del manifesto si dovrebbero impegnare a garantire adeguati finanziamenti pubblici, aumentando da subito gli stanziamenti ministeriali per la ricerca biomedica di base.

La svolta di Beppe Grillo ha scatenato la rabbia di molti all'interno del Movimento Cinque Stelle che non hanno esitato a definire il Fondatore del Movimento come un "traditore" e dicono chiaramente che dopo un tale voltafaccia non voteranno più a favore del Movimento Cinque Stelle.

Pubblicità

Altri ancora preconizzano che questa decisione porterà alla fine Politica di Grillo e dei 5stelle.