Anche se non in maniera diretta, Alessandro Di Battista invita esponenti e simpatizzanti del M5S a boicottare programmi televisivi come Piazzapulita, il talk show politico condotto su La7 da Corrado Formigli. Il numero due pentastellato non ha assolutamente digerito quanto accaduto nell’ultima puntata del programma, andata in onda giovedì scorso, dove il conduttore ha permesso a Giampaolo Pansa di ‘vomitare’ odio contro il Movimento, parlando di “governo terrorista” e della necessità di un esecutivo tecnico, guidato magari da Mario Monti con l’appoggio dei militari.

Pubblicità
Pubblicità

La mano libera concessa al famoso scrittore cozza, secondo Dibba, con il comportamento di Formigli che, in passato, aveva osato interromperlo per aver solo nominato Carlo De Benedetti. Due pesi e due misure che spingono Di Battista ad annunciare il suo boicottaggio di Piazzapulita.

Alessandro Di Battista furioso con Corrado Formigli e con quel ‘trombone incattivito’ di Pansa

L’intervento di Giampaolo Pansa durante l’ultima puntata di Piazzapulita ha letteralmente fatto uscire di testa Alessandro Di Battista, costretto a sorbirsi, così come gli altri del M5S, le contumelie dell’anziano giornalista.

Pubblicità

In pratica, Pansa ha evocato la necessità in Italia di un golpe dei mercati, sostenuti dai militari, per abbattere il governo gialloverde, formato a suo dire da terroristi e fascisti. Un discorso praticamente eversivo, ma al quale il conduttore del programma di La7 non ha posto alcun freno, lasciando libero il vecchio Pansa - un “trombone incattivito dalla vita” lo definisce Dibba in un post pubblicato su Facebook - di scorrazzare a briglie sciolte sullo schermo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S

Ma il battitore libero del M5S non se la prende solo con Corrado Formigli, visto che, aggiunge amareggiato, “non faccio altro che leggere menzogne, attacchi scomposti, fake news di ogni tipo e vedo una disparità di trattamento senza precedenti”. Una vera e propria “vergogna” che a suo dire può essere combattuta semplicemente evitando di “partecipare a programmi condotti in tal modo”.

Il confronto con ‘Lord Voldemort’ De Benedetti: ‘Innominabile, se fai il suo nome vieni interrotto’

Il comportamento scorretto di Corrado Formigli, che non ha interrotto o nemmeno contraddetto Pansa durante il suo delirio, spinge Alessandro Di Battista, ospite ieri di Lucia Annunziata su Rai 3, a fare un confronto con le sue ospitate a Piazzapulita.

Nel maggio 2017, ad esempio, il politico pentastellato ha provato a parlare degli ‘affari sporchi’ di Carlo De Benedetti, incontrando immediatamente le resistenze di Formigli il quale, come dimostrato dal video pubblicato dallo stesso Dibba, ha provato ripetutamente ad interromperlo con la scusa che degli assenti non si parla male. Con Pansa che sparava a palle incatenate contro il M5S, invece, silenzio assoluto.

Pubblicità

Due pesi e due misure che spingono Di Battista a bollare De Benedetti come “l’innominabile Lord Voldemort” e a lanciare il boicottaggio di Piazzapulita.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto