La leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, è stata invitata dalal D'Urso in trasmissione a Pomeriggio 5. Dopo il voto della Giunta con il quale si è deciso di non dare parere positivo a procedere nei confronti di Matteo Salvini per il caso della Diciotti, la leader di FdI ha detto: "Era scontato che la Giunta votasse contro e che lo facesse il M5S. Era scontato semplicemente perché non è giusto processare Salvini per il suo lavoro: impedire che si entri illiegalmente nel nostro Paese".

Pubblicità
Pubblicità

Pomeriggio 5, la Meloni ospite della D'Urso

Durante l'intervista la Meloni, però, mette a fuoco il suo bersaglio e si scaglia contro la magistratura: "Non capisco perché invece i giudici negli anni passati non abbiano pensato di indagare ministri che apertamente facevano favoreggiamento dell'immigrazione clandestina". La leader di FdI ha da sempre sostenuto che il suo partito avrebbe votato contro l'autorizzazione a procedere nei confronti del ministro dell'Interno.

Pubblicità

La Meloni, per questo motivo, punta il dito anche sui 5 Stelle rimproverandoli di non aver preso una posizione chiara fin dall'inizio: "evitando questa manfrina, avrebbero fato più bella figura". La Meloni, così dicendo, coglie l'occasione per ribadire la sua totale mancanza di fiducia nei confronti dei grillini, avvertendo Salvini che queste cose possono succedere quando si fanno governi con chi non si ha nulla da condividere.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

Il caso Diciotti - dice la Meloni - avrebbe dovuto far riflettere la Lega sul caso di continuare o meno a stare insieme a "questi personaggi".

Nel corso della puntata però la Meloni ha parlato anche altri temi attuali, come ad esempio la rivolta dei pastori in Sardegna. "La Sardegna è una terra ricca e straordinaria...la questione del latte l'avevamo affrontata due mesi fa in parlamento. Se ci avessero ascoltato i pastori ora non avrebbero dovuto sostenere questa clamorosa prostesta" ha detto la Meloni, riferendosi al latte versato per le strade.

La legge sui seggiolini in auto

Barbara D'Urso, poi, ha voluto che la Meloni raccontasse della norma salva-bebé, legge che porta proprio il nome della leader di FdI. "Sono una madre - ha detto la Meloni - quando ho visto bambini dimenticati dai genitori che li amano mi sono detta: posso fare qualcosa". L'introduzione di questa norma nel nostro ordinamento giudiziario ci fa diventare così la prima nazione al mondo ad aver adottato una misura del genere.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto