In Spagna entrerà in vigore il prossimo mercoledì il provvedimento che mette sullo stesso piano mamme e papà. Pedro Sanchez, presidente del Governo spagnolo e segretario del Partito Socialista Operaio Spagnolo, è il motore di questo provvedimento. A comunicarlo è stata la vicepremier e ministro dell'uguaglianza Carmen Calvo successivamente all'incontro tra i politici dove si è discusso a riguardo.

Il decreto legge

Il decreto legge del quale è stata diffusa la notizia nelle ultime ore porterà i papà ad avere gli stessi diritti, insieme ai doveri, delle mamme, una strada lunga due anni che allineerà le posizioni nel 2021.

Pubblicità
Pubblicità

Il nuovo decreto stabilisce che a entrambi i genitori spettano 16 settimane di congedo totali, sei delle quali saranno obbligatorie e regolarmente retribuite. Le settimane obbligatorie saranno da utilizzare subito dopo il parto, vivendo così il primo mese e mezzo di vita del neonato insieme 24 ore al giorno. Le restanti giornate, invece, sono usufruibili entro il primo anno di vita del bambino.

Un cambiamento radicale

Si tratta di un cambiamento che rivoluzionerà sicuramente i programmi dei futuri genitori, perché i papà, fino a prima di questa nuova decisione, potevano usufruire solo di 5 settimane di congedo.

Pubblicità

Triplicato il tempo e pareggiata l'opportunità per entrambi i genitori, permetterà alle famiglie nascenti o che si allargano di accogliere il nuovo arrivato senza la frenesia della quotidianità.

La manovra contro il gap salariale

Questa è l'ultima misura di agevolazione che il governo Sanchez ha pensato prima delle elezioni politiche del prossimo 28 aprile. Il provvedimento per i congedi parentali prevede anche la lotta al gap che c'è tra i salari di uomini e donne.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gravidanza

Le prescrizioni all'interno del provvedimento indicano grandi miglioramenti nelle aziende che mirano alla parificazione dei sessi anche in ambito lavorativo. Inoltre, sono previste attività anti-abusi sessuali e verranno annullati i licenziamenti nei confronti di chi rientra da congedi parentali e delle donne in stato Gravidanza anche se sono nel periodo di osservazione pre assunzione.

In Italia

Per quanto riguarda questo tipo di congedi la situazione in Italia è totalmente diversa, per i papà dipendenti il congedo obbligatorio, per le nascite dall'1 gennaio al 31 dicembre 2019 è di cinque giorni, mentre quello facoltativo è articolato in base alla scelta fatta dalla madre.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto