Il weekend delle elezioni europee è arrivato. Fino al momento in cui si conosceranno i risultati dello spoglio ci si tufferà in una serie di congetture su ciò che potrebbe accadere. Oggi qualsiasi ipotesi è basata sui sondaggi, ma è lecito affidarsi a quanti da decenni seguono la politica per capire cosa potrebbe accadere qualora dovessero essere o meno rispettate le promesse dai sondaggi. Da più parti si immagina una Lega che possa andare oltre o restare intorno al 30%. Qualunque cosa accada, però, secondo Bruno Vespa ci si potrebbe trovare di fronte a cinque scenari con cui doversi confrontare.

Di Maio-Salvini: il rapporto si è rotto secondo Vespa

Bruno Vespa, secondo quanto scritto un editoriale apparso su Il Mattino, ritiene che il rapporto tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio non sia quello di inizio legislatura. Proprio il rapporto tra i due aveva determinato una certa stabilità nei primi mesi dell'esecutivo, nonostante la profonda eterogeneità tra le due forze politiche componenti la maggioranza.

Il conduttore di Porta a Porta, da profondo conoscitore della materia politica, ritiene che, tra certi e probabili, ci si dovrà confrontare con cinque possibili scenari derivanti dal risultato dalle europee. Uno è rappresentato dall'eventualità, tutt'altro che improbabile secondo i sondaggi, che la Lega arrivi sei punti sopra al Movimento Cinque Stelle. Questo potrebbe anche tenere in piedi il governo per un periodo, ma la Lega sarebbe pronta, secondo quanto già anticipato da Giorgetti, a pretendere maggiori margini di decisione nella revisione del contratto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini M5S

"Dal Tav alle Autonomie, dallo sblocco effettivo delle grandi opere pubbliche alla riforma della giustizia". Sono questi i temi su cui il Carroccio sarebbe pronto a far valere la propria opinione. Vespa è chiaro in un passaggio: "Il futuro del gabinetto Conte dipende dall'ampiezza della forbice tra i due partiti".

Gli altri scenari

Il M5S parrebbe lontano dal 32% delle ultime politiche. Vespa sottolinea che il Pd difficilmente otterrà un sorpasso devastante sui grillini, ma potrebbe rappresentare un'alternativa alla Lega per il futuro dei grillini.Il terzo scenario da valutare, invece, è rappresentato dal capire quanto varranno Forza Italia e Frateli d'Italia. Dai numeri si capiranno molte cose, in attesa che Salvini e la Meloni confermino o meno l'intenzione di fare a meno di Berlusconi, tra l'altro vacillata nelle ultime settimane.Il quarto scenario è rappresentato dalle elezioni amministrative: qualora la Lega dovesse vincere in Piemonte avrebbe in mano praticamente tutto il nord ed il centro-destra rischia di vincere anche in comuni importanti come Bari e Firenze, qualora i sindaci uscenti non dovessero farcela al primo turno.Vespa, come quinto scenario, manifesta preoccupazione per l'appartenenza a gruppi minoritari di Lega e M5S a a Bruxelles, sollevando l'interrogativo se riusciranno a farsi valere in una futura coalizione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto