L'appuntamento con le elezioni europee è sempre più vicino. C'è attesa per capire quale sarà il responso delle urne, perché offrirà diverse chiavi di lettura. La prima riguarderà l'indirizzo che prenderà l'Europa e se davvero il 2019 rappresenterà il momento in cui l'assemblea di Bruxelles acquisirà un indirizzo dettato da nuove correnti che si muovono in Europa: dai grillini in Italia ai gilet gialli in Francia, passando per l'escalation di diversi schieramenti sovranisti come la Lega.

Pubblicità
Pubblicità

L'altro aspetto da analizzare riguarderà quale sarà l'influenza che l'espressione del consenso darà alla politica interna. In particolare le reali percentuali di voto potranno alterare i già fragili equilibri che tengono in piedi il governo italiano, in cui Lega e Movimento Cinque Stelle continuano a punzecchiarsi, almeno a livello dialettico. Particolarmente interessante, in tal senso, risulta l'intervista rilasciata da Silvio Berlusconi al quotidiano Il Mattino.

Pubblicità

Berlusconi sempre critico verso il governo

Il centro-destra attuale, stando ai sondaggi, ha cambiato la sua conformazione. Il partito egemone non è più Forza Italia, ma la Lega. Questo, però, non ha evitato che Berlusconi, nel tempo, non manifestasse tutto il suo dissenso nei confronti dell'attuale esecutivo e della Lega in particolare. Il Cavaliere aveva sottolineato come il Carroccio, sottostando alle logiche di un'alleanza con i grillini, avesse di fatto tradito il programma del centro-destra.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini M5S

Nel corso dell'intervista il Cavaliere non ha mancato di punzecchiare nuovamente Matteo Salvini definendolo "succube dei Cinque Stelle". Non si è trattato tuttavia di un attacco vero e proprio, considerando che in qualità di leader di Forza Italia ha auspicato che presto possa finire l'alleanza innaturale tra la Lega e i grillini, parlando anche in prospettiva. Berlusconi vorrebbe Salvini all'interno di un'alleanza di centro-destra con il Ppe, i Liberali ed i Conservatori.

Un futuro con Mario Draghi premier

Berlusconi è apparso piuttosto categorico rispetto all'idea che dopo le europee l'attuale governo Lega-Movimento Cinque Stelle possa andare avanti. Secondo il Cavaliere la palla, a quel punto, dovrebbe passare al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Secondo il leader di Forza Italia sarebbe il momento in cui dovrebbe andare in carica un esecutivo che abbia il sostegno degli italiani.

Pubblicità

E alla guida, secondo il Cavaliere, dovrebbe esserci Mario Draghi, già presidente della Bce: "E' lui l'uomo giusto. L'ho fatto nominare io, contro il parere di Francia e Germania". Per Berlusconi sarebbe, dunque, il momento di un nuovo governo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto