Il vicepremier Luigi Di Maio ha espresso il suo parere sulle notizie che circolano in questi giorni su di lui è sul collega Matteo Salvini. In merito a questa situazione il leader del gruppo pentastellato si è così espresso:"Non è vero che io chiamo il Ministro dell'Interno Salvini non risponde, come ho letto, ma è vero che Salvini non vuol fare il vertice di governo che io chiedo da un mese". È necessario diramare i nodi al fine di mettere in atto le riforme necessarie al paese.

Pubblicità
Pubblicità

Tra gli obiettivi che il M5S vuole attuare ci sono il salario minimo orario e il taglio degli stipendi ai parlamentari. Queste sono solo due delle innumerevoli migliorie che il gruppo capitanato da Luigi Di Maio vuole portare a termine.

Di Maio attende da un mese di incontrare Salvini

Il Ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro ha asserito che finora non è riuscito a trovare un punto di incontro col collega vicepremier.

Pubblicità

Salvini sarebbe offeso per la questione Siri. È inconcepibile - secondo quanto ha affermato da Luigi Di Maio e riportato sulle pagine de Il Sole 24 Ore - che si debba chiudere un occhio sulla corruzione, vera emergenza insieme alla sanità, nel nostro paese. Da un mese Di Maio sta aspettando che Salvini lo incontri per mettere in essere il vertice di governo. Dopo, però, la richiesta di dimissioni di Siri Salvini l'ha 'presa sul personale' - così attesta Di Maio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S Pd

Secondo il leader pentastellato il nostro paese vige in una situazione di piena emergenza corruzione: il MoVimento 5 Stelle vuole presentare l'emendamento per lo stop immediato delle nomine politiche in sanità. Negli ultimi 15 giorni ben cinque regioni sono finite sotto inchiesta per corruzione e, nella maggior parte dei casi, gli scandali erano legati alla sanità. Questo aspetto va a toccare la vita di tutti i cittadini italiani, peggiorandola.

La replica di Salvini

Il Ministro dell'Interno ha replicaot alle parole del collega attestando che da mesi sta discutendo con il vicepremier Di Maio di autonomia: secondo il leader del Carroccio, Di Maio avrebbe cambiato idea sugli accordi precedentemente presi. In merito alle parole del leader grillino sull'emergenza corruzioni Salvini ha asserito che è più importante, secondo lui, trovare una soluzione per ridurre le tasse.

Pubblicità

Il volto simbolo della Lega afferma: "Per 11 mesi ho mantenuto la parola con gli italiani e con i 5 Stelle". Salvini sostiene che ha mantenuto le promesse fatte con gli alleati, ma ha iniziato a notare troppa sintonia di pensiero fra Il Pd e i 5 Stelle: "Mi spieghi qualcuno - sostiene Salvini- se vuole andare d'accordo con il Pd o con gli italiani e la Lega rispettando il patto".

Secondo Di Maio, in conferenza stampa al Senato, Salvini starebbe lasciando languire il decreto sicurezza bis.

Pubblicità

Di Maio ha attestato che in merito a questa situazione vorrebbe trovare un accordo con i paesi di provenienza degli immigrati e che desidera stanziare fondi per creare accordi atti a permettere lo sviluppo dei paesi dai quali proviene il maggior numero di immigranti che approda sulle nostre coste. Gli sbarchi, secondo il ministro Di Maio e secondo le parole dello stesso Salvini, si sono notevolmente ridotti e gli immigrati vengono comunque accolti anche dagli altri paesi europei.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto