È un intervento particolarmente duro quello di Nicola Fratoianni, deputato di Liberi e Uguali, in Parlamento. Parole molto dure nei confronti di Matteo Salvini per la gestione del caso Sea Watch, a cui arriva una replica altrettanto piccata da parte del Ministro e una contro-replica che non accenna a placare i toni polemici del confronto. Quello che, però, fa sensibilmente lievitare il livello dello scontro è la reazione da parte del leader della Lega che, rivolto verso l'ala del Parlamento in cui stazionano i partiti facenti capo alla sinistra, si rende protagonista di un gesto ironico che viene raccolto come una provocazione ed alla Camera scoppia la bagarre.

Fratoianni non è meno sarcastico

L'intervento di Nicola Fratoianni verte sul caso Sea Watch. La vicenda risulta ormai chiara. L'ingresso nel porto di Lampedusa da parte della Ong è avvenuto in maniera forzata, per un'azione del capitano Carola Rackete. L'arresto, inizialmente richiesto dal pm, è stato rigettato dal Gip. Una sentenza che, naturalmente, è stata salutata con critiche feroci da parte di Matteo Salvini.

Il fervore con cui ha manifestato il proprio dissenso nei confronti dell'operato della magistratura è stato oggetto di velato sarcasmo da parte di Fratoianni che, subito dopo la sentenza, ha detto di averlo visto "livido in volto". Fratoianni, inoltre, ha chiesto con particolare interesse di sapere chi ha dato l'ordine alla Guardia di Finanza di frapporsi tra la Sea Watch e la banchina del porto di Lampedusa, considerato che tra le grandi colpe che si addebitano a Carola Rackete, da parte dei suoi detrattori, c'è quello di aver messo in pericolo la vita dei finanzieri a bordo di una motovedetta che pattugliava la zona e che ha rischiato di essere investita con una manovra azzardata da parte della Sea Watch.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini M5S

Salvini risponde con ironia dicendo che è colpa della Gdf

"Eccoli i veri colpevoli" risponde con grande sarcasmo, mettendo in risalto come quasi la colpa di ciò che è avvenuto fosse della Fiamme Gialle. Tra le rilevazioni significative che il Ministro fa c'è quella in cui pone in evidenza il fatto che lo sbarco sarebbe stato autorizzato il giorno dopo, eppure si è proseguito in quella che lui definisce "una sporca battaglia politica" condotta sulla vita di quaranta persone.

Dai video relativi allo scontro in Parlamento avvenuto tra Fratoianni e Salvini si può notare come, ad un certo punto, il numero uno del Viminale e vicepremier indirizzi dei baci verso l'opposizione. Sono i classici "bacioni" a cui spesso fa riferimento nelle sue dirette Facebook e che usa per schernire i suoi detrattori. Dai banchi della sinistra scatta la furia dei parlamentari ed in Parlamento è bagarre.

Ecco il video:

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto