Fabrizio Saccomanni banchiere, economista e politico italiano, si è spento ieri 8 agosto all'età di 76 anni. Il presidente dell'Unicredit si trovava sugli scogli, vicino al campo da golf di Puntaldia, in Gallura (Sardegna), quando è stato colpito da un malore. Saccomanni si è sentito poco bene accanto al mare, nei pressi dell'albergo in cui stava soggiornando per le sue vacanze. Il personale medico del 118 è subito accorso sul posto, ma al suo arrivo lo hanno trovato già in arresto cardiaco, steso sugli scogli. I medici hanno tentato a lungo di rianimarlo, ma non c'è stato niente da fare. Inutile anche l'arrivo dell'elisoccorso.

Una carriera esemplare

Laureato alla Bocconi di Milano ed esperto di economia monetaria, in cui aveva perfezionato gli studi nell'università statunitense di Princeton, Saccomanni ha lavorato per buona parte della sua vita in Banca d'Italia, dove è entrato per la prima volta a 27 anni nell'Ufficio di Vigilanza, fino a ricoprire il ruolo di direttore generale. Nell'aprile dello scorso anno è diventato presidente dell'Unicredit.

Il Presidente Sergio Mattarella ha dichiarato che con la perdita di Saccomanni va via una figura solida per il Paese, a cui ha fatto affidamento più volte, attribuendogli incarichi significativi nella Banca Centrale. Nel suo messaggio di cordoglio, il Presidente ha espresso tutta la sua ammirazione per il banchiere che, nel ricoprire il ruolo di titolare al Ministero dell'Economia, ha coniugato bene il rigore della sua formazione da economista con la necessaria comprensione dei problemi sociali.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Con il suo arrivo in UniCredit ha contribuito al rafforzamento dell'istituto.

Il Ceo dell'Unicredit, Jean Pierre Mustier, ha espresso a nome di tutto il consiglio di amministrazione il profondo dolore per la perdita di Fabrizio Saccomanni, definito prima di tutto un amico e un grande professionista. Il pensiero è andato alla moglie Luciana che ha perso inaspettatamente il suo affetto più importante.

Nella nota, Mustier ha aggiunto che l'Unicredit ha perso un uomo di grandissimo spessore, un presidente che ha guidato la banca in sfide impegnative con trasparenza, strategia e competenza. Solo ieri Saccomani era insieme al Ceo per partecipare alla conferenza stampa di Unicredit e commentare la semestrale dell'istituto di credito.

Un grande appassionato di musica

Frequentatore assiduo della Scala, Fabrizio Saccomanni era anche diventato Presidente del cda dell'Associazione Orchestra filarmonica del prestigioso teatro milanese, un ruolo che ricopriva un grande entusiasmo e passione.

Lo scorso 9 giugno aveva voluto assistere al concerto gratuito in piazza Duomo dell'orchestra diretta da Riccardo Chailly. La notizia della sua morte, arrivata come un fulmine a ciel sereno, ha scosso tutti i membri del consiglio di amministrazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto