Le inchieste di Mario Giordano, il giornalista Mediaset conduttore di Fuori dal coro, riescono sempre a far perdere la pazienza a qualcuno. L’ultimo in ordine di tempo è il caso del Presidente dell’Assemblea regionale siciliana Gianfranco Miccichè. Lo storico esponente berlusconiano, raggiunto nel suo ufficio da una inviata della trasmissione di Rete 4 per un’intervista sul tema del taglio dei vitalizi, ha prima difeso con forza le sue ragioni, respingendo al mittente le contestazioni sui presunti sprechi compiuti dalla Regione Sicilia. Ma poi, incalzato dalle domande, ha perso la pazienza e se l’è presa direttamente con Giordano, anche se a distanza, mandandolo persino a quel paese.

A Fuori dal coro si parla dei vitalizi pagati in Sicilia

“Tutte le regioni hanno fatto la legge per tagliare i vitalizi tranne la Sicilia, quindi dal 1° gennaio i siciliani avranno meno soldi dallo stato, circa 70 milioni di euro all’anno, se non li taglieranno”. Così Mario Giordano introduce il tema del taglio dei vitalizi durante la puntata di Fuori dal coro andata in onda mercoledì 9 ottobre. Poi, la parola passa subito a Gianfranco Miccichè.

“Non parliamo di vitalizi ma di pensioni perché i vitalizi sono già stati aboliti nel 2011 - ci tiene a precisare il Presidente dell’Assemblea regionale siciliana nel corso dell’intervista - oggi parliamo di tagliare quelle pensioni di circa 180 persone, di cui le più alte sono di circa 4mila euro al mese, mentre per tutti gli altri sono inferiori. Io dovrei fare un taglio dopo il quale alcune di queste persone finirebbero per prendere 600 euro, quando invece esiste una legge nazionale che prevede il taglio delle pensioni d’oro, ma fino a 100mla euro non si toccano e sopra questa cifra il 10% - si lamenta Micciché - cioè, chi ha una pensione da 110mila euro al mese ne prenderà 109mila. E io dovrei portare la pensione della gente a 600 euro? La cosa mi sembra oggettivamente assurda.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

Anche noi siamo disposti a tagliare il 10% ma più di questo non facciamo”

Il messaggio di Gianfranco Miccichè a Mario Giordano: ‘Fategli vedere questo video’

“Non si può paragonare il privilegio del vitalizio al diritto alla pensione - interviene a quel punto dallo studio Mario Giordano interrompendo il servizio - lei sta facendo un torto alla sua intelligenza difendendo anche il ‘Palazzo degli sprechi’ della Regione Sicilia.

Ultimi casi sono quelli del milione di euro e oltre stanziato per le nuove divise dei dipendenti regionali e anche l’assunzione di 300 nuovi collaboratori. Ma a Micciché non gli va giù e quindi ha deciso di insultarmi”. Il conduttore manda allora in onda l’ultimo spezzone del video. “Messaggio a Mario Giordano - riparte un sempre più infuriato Miccichè - Quando noi abbiamo cominciato a fare Politica i dipendenti della Regione erano esattamente il doppio.

È stato fatto un lavoro pazzesco. Se c’è da assumere qualcuno possiamo farlo o dobbiamo avere soltanto sessantenni? - polemizza il plenipotenziario berlusconiano sull’Isola - Continuate ad attaccare la Sicilia su qualche cosa che non ha più senso e logica. Abbiamo fatto cose pazzesche, ci siamo fatti un mazzo quanto una casa. Ma avete mai parlato delle divise di Camera e Senato? Meravigliose e coi fiocchetti dorati ma nessuno dice mai niente.

Non è che cambiare le divise sia questo scandalo così terribile - si difende a denti stretti - Siamo alla follia, c’è una specie di malattia nei confronti della Sicilia, continuiamo così se lo vede Giordano. Stiamo facendo un lavoro di normalizzazione della regione assolutamente straordinario e non vi va mai bene. Come dire, Giordano andate affan..., non possiamo continuare con questi attacchi continui alla Sicilia.

Spero che glielo faccia vedere questo video”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto