Il giorno successivo alle elezioni Regionali in Umbria, che hanno fatto registrare il trionfo del centrodestra e la storica debacle del centrosinistra, per la prima volta unito in un patto civico con il M5S, l’unico vero vincitore viene considerato Matteo Salvini. E, infatti, il leader della Lega, arrivata a sfondare il tetto del 37% anche in una ex regione ‘rossa’, si è dovuto spendere in infinite interviste su tv, radio, giornali e internet.

Durante una delle sue innumerevoli apparizioni, stavolta a L’aria che tira su La7, il capitano leghista ha dovuto rispondere ad una domanda della conduttrice Myrta Merlino che gli ha chiesto di confermare o smentire un retroscena di Repubblica che adombra un possibile ritorno di fiamma tra lui e Luigi Di Maio. “Dove lo ha letto su Topolino?”, è stata la caustica risposta di Salvini.

Matteo Salvini intervistato da Myrta Merlino: ‘Indietro con il M5S non si torna’

“Ho letto un retroscena molto interessante sul fatto che addirittura si paventa un ritorno di fiamma tra lei e Di Maio - domanda Myrta Merlino a Matteo Salvini collegato in diretta con lo studio de L’aria che tira - Cioè che il leader del M5S, in un momento di grande debolezza quale è questo qui, starebbe pensando di tornare metaforicamente tra le sue braccia.

È un’ipotesi possibile per il governo del Paese?”. La prima reazione di Salvini la dice lunga su quale sia la sua opinione in merito. “Ma dove lo ha letto su Topolino?”, chiede ironicamente alla conduttrice. “No, in realtà su Repubblica”, precisa la Merlino. “Eh appunto, più o meno siamo lì - chiosa il capitano della Lega - no assolutamente indietro non si torna. Abbiamo fatto cadere un governo perché bloccavano tutto: Di Maio, Toninelli, Bonafede, Tria e la Trenta.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini M5S

E dopo due mesi cosa faccio? Torno indietro? No, zero - ribadisce con forza - abbiamo sacrificato dei ministeri per cercare di dare voce agli italiani ma per il momento lo hanno impedito. Con il M5S abbiamo provato fino all’ultimo a cambiare questo Paese. Un po’ di cose buone le abbiamo fatte, ma alla fine la convivenza era assolutamente insostenibile. Quindi non c’è nessun accordo possibile né con Renzi, né con Conte, né con Di Maio, né con Zingaretti.

L’unico accordo possibile è quello che gli italiani ci potranno dare col mandato del loro voto. Altri trucchetti o giochetti non siamo disponibili a farne”.

La Merlino loda Salvini: ‘Lo vedo in versione Palazzo Chigi’

Liquidata l’ipotesi di un ritorno di fiamma tra la Lega e il M5S, Myrta Merlino prova a cambiare obiettivo. “Si aspetta qualche mossa da Mattarella?”, domanda a bruciapelo. “Io sono l’ultimo che deve dare consigli e porto profondo rispetto per il Presidente della Repubblica - replica Matteo Salvini con un tono molto istituzionale - ma ricordo che lui quest’estate disse che un governo che nasce deve essere compatto, coeso e dignitoso.

Questi invece passano ogni giorno ad insultarsi. Il Presidente ha il polso del Paese quindi non c’è bisogno che vada Salvini a parlargli”. La Merlino ha il tempo per un ultimo quesito e ne approfitta per chiedere se la Lega tornerà al governo solo dopo elezioni, senza inciuci di Palazzo. “Se cade questo governo la via maestra è il voto - risponde secco il suo illustre ospite - perché penso che gli italiani non meritino governi del tiriamo a campare.

Ma che concetto di democrazia è quello che non si va a votare perché altrimenti si perde?”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto