Il coordinatore di Fratelli d'Italia Guido Crosetto, attraverso il suo profilo Twitter, ha lanciato quello che a suo avviso dovrebbe essere un allarme relativo al prossimo decreto fiscale. Secondo quanto evidenziato, esisterebbe una voce che porterebbe ad un sequestro preventivo per tutti quelli che sarebbero sospettati di essere evasori.

Stretta sugli evasori

Si tratterebbe di una scelta che si inquadrerebbe nel solco della scelta di mettere in atto una vera e propria stretta sugli evasori. Non a caso da tempo ci si interroga sull'opportunità di rendere meno difficile l'applicazione delle manette di quanti sottraggono al fisco cifre cospicue.

Un argomento sul quale partiti come Movimento Cinque Stelle e Lega, ad esempio, hanno posizioni diverse, considerato che lo stesso Salvini si è detto contrario all'idea di mettere in carcere chi evade per poche decine di migliaia di euro, magari per impossibilità a sostenere la cifra. Ma oltre alle possibilità di arresto, come sottolinea Crosetto, esisterebbero altri terreni sul quale potrebbe maturare uno scontro politico o l'eventuale insoddisfazione popolare. Il coordinatore di Fratelli d'Italia ha inteso, infatti, sottolineare come, tra qualche mese, ci si potrebbe accorgere di una misura che, se messa in atto, potrebbe non far fare i salti di gioia a tanti, ma soprattutto a chi è semplicemente sospettato di essere un evasore fiscale, in attesa di un accertamento che chiarisca i dubbi.

Guido Crosetto parla del decreto fiscale alla Camera

Guido Crosetto, attraverso il suo profilo Twitter, sottolinea come il Dl fiscale sia, al momento, all'esame del Parlamento. "Tra qualche mese - scrive il coordinatore di Fratelli d'Italia - qualcuno si accorgerà dell’articolo 39 del decreto fiscale attualmente in discussione alla Camera. Quando inizieranno a sequestrare tutti i patrimoni (in modo cautelare) delle persone indagate (indagate!! indagate, quindi presunte innocenti) per evasione fiscale".

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Affari E Finanza

Tra i suoi follower qualcuno gli fa notare come si tratterebbe di disposizioni destinate ad entrare in atto solo qualora si arrivi a parlare di soglie superiori ai 100.000 euro. Non a caso si sottolinea come l'idraulico o l'artigiano di turno non correrebbe il rischio.

In attesa di capire come si evolveranno le cose, continua, perciò, ad essere vivo il dibattito relativo al tema dell'evasione fiscale.

Un problema atavico per l'Italia che diversi governi non sono riusciti a contrastare in maniera adeguata, con norme che fossero efficaci e che non urtassero la sensibilità dei cittadini onesti. Si attende, inoltre, di capire quali saranno le misure concrete, dopo che per mesi si è parlato di una robusta limitazione all'uso del contate e sgravi fiscali per i pagamenti elettronici.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto