Torna sul web l'appuntamento con Zuppa di Porro, la rubrica del giornalista Nicola Porro che ogni giorno passa in rassegna i giornali con i commenti del conduttore di Quarta Repubblica. Nicola Porro, nell'edizione del 10 dicembre, sembra non aver gradito alcune esternazioni del Presidente della Repubblica. Il riferimento va a delle dichiarazioni rilasciate a Repubblica. Il capo dello Stato si è reso protagonista di dichiarazioni che sottolineano come una decisa lotta all'evasione fiscale porterebbe benefici economici agli italiani.

Un orizzonte che non trova l'approvazione di Nicola Porro. Il giornalista, per avvalorare la sua tesi, non manca di fare esempi derivanti dal recente passato.

Lotta all'evasione fiscale al centro del dibattito politico

La fine dell'anno solare rappresenta la fase in cui la Politica articola i propri dibattiti sui propositi relativi alla Manovra finanziaria. Spesso ci sono i propositi di mettere in campo serie strategie finalizzate alla lotta all'evasione fiscale. Un'autentica piaga in Italia, considerato che si stima in svariati miliardi di euro.

C'è una tesi di valenza oggettiva secondo cui recuperare questi soldi che mancano al Fisco equivarrebbe a migliorare in maniera considerevole le asfittiche casse dello Stato italiano, gravato da un debito pubblico atavico.

Si inquadrano in questo senso le dichiarazioni rese da Sergio Mattarella a Repubblica. Quello cui si focalizza il Capo dello Stato è il fatto che un'eventuale riduzione fiscale determinerebbe un aumento degli stipendi per i cittadini italiani, delle pensioni e l'abbassamento delle imposte.

La deduzione logica nascerebbe dal fatto che una maggiora disponibilità attraverso gli incassi porterebbe alla riduzione del cosiddetto cuneo fiscale. Obiettivo, tra l'altro, sbandierato da diversi anni da governi di ogni estrazione politica.

Porro scettico sulle considerazioni di Mattarella

Mentre si continua a discutere su possibili metodi che fungano da deterrente contro l'evasione, Nicola Porro manifesta scetticismo sulle parole di Sergio Mattarella.

Lo fa citando ciò che è accaduto negli ultimi anni e usando termini anche piuttosto duri in merito alle parole utilizzate dal Capo dello Stato: 'Questa è una sciocchezza".

Il giornalista poi analizza ciò che è avvenuto: "Abbiamo recuperato circa venti miliardi. Quanto è ritornato nella riduzione fiscale degli italiani? Zero". Questo perché, al momento, gli eventuali risultati della lotta all'evasione sono corrisposti, secondo Porro, ad un aumento della spesa e non a sgravi fiscali. "Questo - sottolinea - lo capiscono tutti, tranne quelli che scrivono oggi lodando l'uscita del Presidente della Repubblica".

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!