La notizia che i primi due casi di Coronavirus si sono registrati anche in Italia irrompe in diretta tv anche nei talk show del giovedì sera: Dritto e Rovescio su Rete 4 e Piazzapulita su La7. Entrambi i conduttori delle due trasmissioni di approfondimento politico, Paolo Del Debbio e Corrado Formigli, hanno deciso di impostare le puntate del 30 gennaio proprio sull’emergenza Coronavirus. Il padrone di casa di Piazzapulita stava ribadendo insieme ai suoi ospiti la necessità di non farsi prendere dal panico, quando ha fatto ‘irruzione’ la dichiarazione del Premier Conte sui primi due casi registrati a Roma.

Sconcerto nello studio di La7, così come in quello di Mediaset, raggiunto dalla stessa notizia. A commentarla a caldo ci ha pensato il direttore del quotidiano La Verità, Maurizio Belpietro, il quale ha puntato direttamente il dito contro l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), organizzazione dell’Onu accusata di “scarsa serietà”.

A Dritto e Rovescio arriva la notizia dei primi due casi di Coronavirus in Italia

Sono da poco passate le ore 21:00 di giovedì 30 gennaio, quando il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, accompagnato dal Ministro della Salute Roberto Speranza, si presenta in conferenza stampa per confermare che il Coronavirus è arrivato anche in Italia.

I primi due infettati sono una coppia di cittadini cinesi in vacanza da circa una settimana nel nostro Paese, sbarcati a Milano Malpensa, ma attualmente alloggiati in un albergo di via Cavour, al centro di Roma. “Paolo, la notizia che non volevamo sentire purtroppo è arrivata - annuncia l’inviato di Del Debbio dal porto di Civitavecchia dove si pensava ad un’altra emergenza Coronavirus poi rientrata - due casi di Coronavirus qui in Italia.

Non è ancora chiaro dove (i particolari non erano ancora emersi ndr), quel che sappiamo è che il traffico aereo da e per la Cina in questo momento è interrotto”.

Coronavirus, Maurizio Belpietro se la prende con l’Oms: ‘Non è mai servita a nulla’

Il conduttore di Dritto e Rovescio Del Debbio precisa subito che i fatti sono accaduti a Roma, lasciando poi spazio agli interventi dei suoi ospiti. Maurizio Belpietro si dimostra, come spesso gli capita, tra i più ‘caldi’.

Il direttore de La Verità, come già accennato, se la prende con l’Oms, l’agenzia speciale dell’Onu per la salute, la quale ha dichiarato la “emergenza internazionale” per il Coronavirus solo poche ore fa, e non molto prima come invece avrebbe dovuto. “L’Oms è nota per essere un’organizzazione di scarsa serietà che diffonde comunicati, ma che li fa sempre dopo che sono accaduti i fatti - questa la pesante accusa mossa da Belpietro - diciamo che non è una base di partenza né quando lancia l’allarme, né quando dice che, invece, non bisogna viaggiare. È un’organizzazione foraggiata con tanti soldi pubblici di tutto il mondo, ma che in realtà non è mai servita a nulla, se non a delle buone raccomandazioni”.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!