Nella Politica italiana, ormai, soprattutto in televisione, è rimasto poco spazio per il dialogo. Ultimamente, infatti, si passa direttamente agli insulti, come accaduto durante la puntata de L’aria che tira andata in onda martedì 14 gennaio. Ospiti del talk show di La7, condotto da Myrta Merlino, erano per l’occasione la deputata del Pd, Alessia Morani, e il collega della Lega, Massimo Garavaglia. La tensione tra i due parlamentari si è acuita quando la Morani, in collegamento video con lo studio, ha puntato il dito contro le politiche economiche, secondo lei fallimentari, messe in campo dal governo Conte I, quando il leader del Carroccio Matteo Salvini ricopriva il ruolo di Ministro dell’Interno.

Secondo l’esponente dem, infatti, con Salvini lo spread sarebbe “schizzato alle stelle”. Giudizio che provoca la reazione stizzita di Garavaglia e le conseguenti reciproche accuse di essere “ridicoli”.

Alessia Morani a L’aria che tira: ‘Con Salvini al governo eravamo isolati in Europa’

“Morani ha capito?” - Myrta Merlino si rivolge ad Alessia Morani durante L’aria che tira - Franceschini dice ‘alleanza strutturale’ con il M5S. Orfini ai nostri microfoni dice invece che non è possibile andare avanti con i 5 Stelle, bisogna completamente cambiare politica.

In questa diatriba i problemi concreti rimangono un po’ sospesi. Che dice?”. La risposta della deputata Pd è decisa. “In verità no - replica la Morani - tra l’altro stavo ascoltando Garavaglia che interveniva. Rispetto ad esempio alla politica estera vorrei ricordare che, nell’anno di governo in cui Salvini ha fatto il Ministro degli Interni, eravamo totalmente isolati in Europa e di questo isolamento purtroppo ne abbiamo fatto le spese, soprattutto i cittadini italiani in termini di quello che hanno pagato per lo spread che era andato alle stelle”.

Lo scontro tra la Morani e Garavaglia a L'aria che tira: ‘Non sia ridicolo’, ‘Ridicola sarà lei’

A quel punto Massimo Garavaglia prova ad interromperla per difendere le sue ragioni, ma viene subito redarguito dalla Merlino. “Non dobbiamo essere ridicoli, perché per colpa delle politiche di Salvini in questo Paese lo spread è schizzato”, prova ad approfittarne allora Alessia Morani. “Appunto, un membro del governo non può essere ridicolo”, chiosa sprezzante il deputato della Lega.

“No, lei è ridicolo Garavaglia - si infuria allora l’ospite de L’aria che tira - perché sa benissimo che i conti sono molto diversi. Tant’è che la tassa Salvini è la tassa sullo spread. Quindi lei Garavaglia non sia ridicolo, mi dia retta”.

Ma il leghista non molla. “Ridicola sarà lei”, replica immediatamente, ottenendo l’effetto di fare ancor più inquietare la sua interlocutrice. “No, no, non sia ridicolo lei a mentire spudoratamente su quelli che sono dati incontrovertibili rispetto allo spread che durante il vostro governo era schizzato alle stelle - sbotta la Morani - lei non conosce purtroppo le colpe del suo governo.

Però se si va a leggere i dati dell’anno scorso magari qualcosa impara. Dopodiché, impari un po’ di educazione che non guasta”.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!