Dopo Cina e Cuba, anche la Russia corre in aiuto dell’Italia contro il Coronavirus. Un team di medici cinesi è già sbarcato nel nostro Paese da diversi giorni. Ieri, 21 marzo, è stato il turno di 52 tra medici e infermieri cubani, arrivati a Milano per essere poi trasferiti a Crema, una delle zone più colpite dalla diffusione del virus. Delle ultime ore è anche la notizia del contatto telefonico tra Vladimir Putin e Giuseppe Conte, in cui il Presidente russo ha rassicurato il Premier italiano circa l’immediata disponibilità della Russia ad inviare in Italia medici e mezzi.

A far notare l’inazione dell’Unione europea e degli Stati Uniti d’America nei nostri confronti è Diego Fusaro che accusa insensatamente Ue e Usa di ostacolarci.

Putin telefona a Conte: aiuti per l’Italia pronti a partire dalla Russia

Vladimir Putin arriva in soccorso di Giuseppe Conte contro il coronavirus. Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa russa Tass, gli aerei delle Forze Aerospaziali russe sarebbero già pronti a decollare per raggiungere l’Italia con a bordo squadre di virologi militari e apparecchiature adatte alla disinfezione di materiali e ambienti. La Tass cita l’ufficio stampa del Cremlino quale sua fonte principale e riporta anche le dichiarazioni del Ministro della Difesa Sergei Shoigu, avvenute dopo una telefonata con il suo omologo italiano Vincenzo Guerini.

A colpire, però, è la notizia che Putin e Conte si siano sentiti a loro volta nella giornata di sabato 21 marzo. Il Presidente della Russia avrebbe “rassicurato” il Premier italiano circa la disponibilità del suo Paese a correre in aiuto del nostro.

L’arrivo a Milano di 52 medici e infermieri da Cuba

Se la Russia si dice pronta a far partire i suoi aerei carichi di personale sanitario e apparecchiature, Cuba ha già inviato in soccorso del nostro Paese un gruppo di 52 tra medici e infermieri.

Si tratta di virologi e immunologi specializzati appunto nel trattamento di pazienti colpiti da virus. Una scelta coraggiosa, quella cubana, considerato il fatto che anche sull’isola caraibica sono stati rilevati i primi casi di coronavirus e che il governo cubano ha appena deciso di chiudere le sue frontiere agli stranieri per 30 giorni.

L'accusa senza senso di Fusaro, Ue e Usa saprebbero solo ostacolarci

Anche se non cita la Russia di Putin, ma focalizza la sua attenzione sull’arrivo dei medici cubani a Milano, Diego Fusaro è il primo a far notare insensatamente che gli aiuti materiali all’Italia, travolta dall’emergenza coronavirus, non stiano giungendo dai nostri partner dell’Unione europea, e nemmeno dagli Stati Uniti dei quali siamo fedelissimi alleati fin dalla fine della seconda Guerra Mondiale. Al contrario, ad inviare medici e attrezzature finora sono stati la Cina ancora comunista, la Russia di Putin ancora legata ai vecchi metodi dell’Urss, considerati poco democratici in Europa, e persino la piccola Cuba, patria di Fidel Castro e Che Guevara.

Fusaro prende ad esempio proprio le immagini dell’arrivo dei medici cubani a Milano per scrivere su Twitter: “Mentre la Ue e gli Usa solo ci ostacolano”.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!