Enrico Mentana al centro di una fake news dilagata in Rete. Nei giorni scorsi è stato diffuso un video in cui si lasciava intendere che il Tg La 7 premesse per far calare il silenzio sui fatti relativi ai migranti. Il video, però, risaliva al 2019 ed era frutto di una situazione totalmente diversa. Lo stesso giornalista ha replicato duramente a quanto accaduto con un post apparso su Facebook.

Video del direttore del Tg La7 decontestualizzato.

Uno dei grandi rischi della Rete è che una fake news in poco tempo si diffonda fino diventare virale. Ne sa qualcosa proprio Enrico Mentana che, nelle ultime ore, è stato al centro di una vera e propria onda di contestazioni per un video in cui pronunciava la frase: "È evidente che la linea è parlare il meno possibile dei migranti".

Ne è venuta fuori una vera e propria campagna social denigratoria, basata in realtà su un video del 2019 e le cui parole sono state estrapolate da un contesto più ampio. Le accuse espresse in termini molto duri nei confronti del direttore del Tg di La 7 e rimbalzate su diversi profili social hanno riguardato la presunta volontà giornalistica di nascondere sbarchi ed eventuali criticità legate ai migranti.

Video di Mentana: la verità è venuta a galla

Una ricerca ha portato alla luce il fatto che quelle dichiarazioni di Mentana in cui si parlava di un possibile silenzio sul tema migranti risalivano al 24 agosto 2019. Si trattava di un intervento fatto dal giornalista del corso di una delle sue maratone televisive corrispondente alla fase in cui Partito Democratico e Movimento 5 Stelle stavano provando a formare il loro governo.

Le parole estratte e decontestualizzate hanno dato adito a grandi polemiche alle quali il giornalista ha risposto direttamente con un post su Facebook. In quella circostanza Enrico Mentana si limitava a fare una previsione su quella che sarebbe potuta essere la politica del nuovo governo sul tema immigrazione.

Una semplice supposizione su quella che sarebbe potuta essere la nuova linea del ministero dell'Interno.

Il post di Enrico Mentana su Facebook

Enrico Mentana ha replicato con un post apparso sul suo profilo Facebook. Ha definito coloro che hanno messo in giro la bufala "mestatori del web". "Costoro, dopo avermi attribuito frasi e concetti mai espressi, se li citavano - prosegue - l'un con l'altro scandalizzati, e ne traevano giudizi sommari, oscillanti tra la sanzione di corruzione professionale e la promessa di lezioni violente".

Quasi tutti, come il direttore sottolineano, erano lontani dal rivelare la propria identità, affidandosi a nomi fittizi e nickname in generale. "Perché - ha evidenziato - avvelenatori della rete si diventa, codardi si nasce".

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!