2

Scivolone della Roma di Di Francesco che ha perso per 5 reti a 2 contro il Liverpool di Jürgen Klopp all'Anfield della città inglese. Al club "Red" è bastato un super Salah per vincere questa partita, valevole per l'andata della semifinale di Champions League.

Il Liverpool si è schierato in campo col 4-3-3: Loris Karius; Trent Alexander-Arnold, Dejan Lovren, Virgil Van Dijk, Andrew Robertson; Alexander Mark David Oxlade-Chamberlain, Jordan Henderson (capitano), James Milner; Mohamed Ghaly Salah, Roberto Firmino, Sadio Manè. Invece la squadra capitolina ha confermato il 3-4-2-1: Alisson Ramsès Becker; Juan Guilherme Nunes Jesus, Kōnstantinos Manōlas, Federico Fazio; Aleksandar Kolarov, Kevin Strootman, Daniele De Rossi (capitano), Alessandro Florenzi; Radja Nainggolan, Cengiz Ünder; Edin Džeko.

Dopo 5' il Liverpool ha un'occasionissima con Roberto Firmino su filtrante di Salah, destro spedito a lato della porta. Al 18' Oxlade-Chamberlain viene sostituito da Georginio Wijnaldum per alcuni problemi al ginocchio. Pochi attimi e la Roma colpisce una traversa con un mancino di Kolarov. Dieci minuti ed i "Reds" replicano con Sadio Manè ma il tiro è terminato sopra il montante alto. Al 30' altro tentativo degli uomini di casa con Salah che piazza il sinistro, l'ex Internacional ha salvato in tuffo.

Questo è stato il preludio del primo gol del match, la rete dell'ex Roma, un mancino a giro che sbatte prima la traversa e poi la rete, imparabile per Alisson (tutto questo su assist di Firmino). 4' dopo ed altra traversa, questa volta per il Liverpool, con un colpo di testa di Lovren.

Quasi al termine dei primi 45' è giunto il gol del raddoppio "Reds" ancora con Salah, che con un tocco morbido ha battuto il portiere giallorosso in uscita.

Per l'egiziano è il decimo gol in altrettante partite in questa edizione della Champions League.

Secondo tempo: ancora in gol il Liverpool, poi la Roma si sveglia

La ripresa è cominciata con l'entrata di Patrik Schick al posto del turco Cengiz Ünder. Ancora in difficoltà la Roma, al 56' è arrivato il terzo gol del Liverpool con Manè, un lancio lungo che Salah ha gestito alla perfezione servendo al centro area l'ex Southampton che ha insaccato la sfera.

Allo scoccare dell'ora di gioco in attacco ancora la squadra di Klopp con Robertson, Fazio ha salvato tutto. 60 secondi dopo ed arriva il poker con un tap-in vincente di Roberto Firmino (smarcato da Juan Jesus) ancora su assist di Momo Salah. Al 67' Di Francesco ha effettuato una doppia sostituzione, Maxime Gonalons per Daniele De Rossi e Diego Perotti per Juan Jesus. Altro minuto ed è arrivato il quinto gol casalingo ancora con l'ex Hoffenheim, un colpo di testa derivante da un cross di Milner.

In due minuti la Roma si è vista divorare due occasioni col neo-entrato Schick, una su leggerezza di Lovren ed un'altra su cross di Perotti (con salvataggio sulla linea di Karius).

Al 75' è uscito applauditissimo Salah, il migliore in campo del Liverpool, ed al suo posto è subentrato Ings. Da quel momento è cominciato un blackout da parte degli inglesi, con la Roma che è cominciata a svegliarsi. All'81' è arrivato il gol del bosniaco Džeko su lancio di Nainggolan ed agevolato dal buco difensivo di Lovren, stoppando di petto e trafiggendo Karius di destro. 180 secondi dopo e l'arbitro Felix Brych concede un calcio di rigore per un fallo di braccio da parte di James Philip Milner. Autore dell'ottima marcatura Diego Perotti, che piazza la palla sotto la traversa.

Mercoledì 2 maggio il ritorno all'Olimpico, coi giallorossi che dovranno segnare tre gol per la rimonta ed il passaggio in finale.