Una nuova pericolosa tendenza di Moda ed estetica sta prendendo piede tra le giovanissime donne americane, e piano piano si sta diffondendo anche oltre oceano, in Francia, Inghilterra e Italia.

Si tratta del "thigh gap", letteralmente "spazio tra le cosce": consiste nell'osservare e analizzare scrupolosamente che vi sia distanza tra le due cosce, in piedi e a gambe unite.

Ovviamente tale mania spopola su internet e sui social network, dove ragazze dai 13 anni in poi si scambiano con orgoglio foto delle loro gambe "staccate", nonchè veri e propri video tutorial e consigli su come ottenere arti inferiori magrissimi e ben lontani tra di loro soprattutto all'altezza del bacino.

Una pratica assurda e innaturale che induce a favorire l'anoressia e il culto per un corpo snello a tutti i costi e simile a quello delle top model. I suggerimenti principali per ottenere questo risultato così discutibile riguardano un regime di alimentazione basato sul divieto di cibi fritti, unti e insaccati, abbinato a una intensa attività fisica: jogging, camminare a passo veloce e balli caraibici sono le attività più caldeggiate.

Un fenomeno ossessivo e molto pericoloso che prima era considerato un difetto antiestetico ma che oggi nell'immaginario delle giovani adolescenti significa un elemento distintivo di bellezza e perfezione fisica.

Drammatica la testimonianza di un medico francese, sconvolto dal dilagarsi del "Thigh gap": "Recentemente ho visitato una ragazza alta 1,60 cm che pesava 38 kg: era angosciata dal fatto che le sue gambe si toccassero". E nel paese oltralpe l'emergenza sta costringendo il lancio di una campagna di sensibilizzazione, in quanto il passaggio da semplice moda estetica ad anoressia è assai breve.