Il progetto è stato finanziato e fortemente voluto dalla commissione europea. Il fine è quello di lanciare la ricerca verso nuovi orizzonti in grado di valutare la percentuale di cause genetiche, fisiche e ambientali che provocano la degenerazione del disco causando il mal di schiena e tutte le patologie ad essa correlate. Il mal di schiena, comunemente conosciuto anche come lombosciatalgia, colpisce quasi 15 milioni di italiani e pare sia uno dei principali fattori di assenteismo dal lavoro. Tutto questo spiega il perché e l'importanza di questo progetto.

Pubblicità
Pubblicità

Genodisc: da chi è composto e come opera in ambito di ricerca

Il progetto è partito circa due anni fa ma è in continua evoluzione. Allo stesso partecipano: l'Irccs Galeazzi come centro di riferimento italiano più altri 9 centri di ricerca europei coordinati dall'università di Oxford. Ma vediamo come si sta svolgendo il progetto:

  • vengono reclutati pazienti con problemi alla colonna vertebrale;
  • ai pazienti reclutati, oggetto di ricerca, vengono fatti prelievi per la raccolta del dna;
  • alcuni pazienti, se idonei, vengono operati e sul materiale discale viene effettuato un prelievo bioptico;
  • dal prelievo discale iniziano gli studi istochimici e strutturali atti a verificare in che modo le cellule del disco rispondono ad invecchiamento e stress da carico;
  • vengono effettuate risonanze magnetiche nucleari di perfusione per analizzare in che tempi le sostanze nutritive penetrano nel disco.

Consiglio degli scienziati e la speranza del progetto

Per tutte le persone affette da mal di schiena la speranza è che entro pochi anni questo progetto porti all'identificazione dei geni responsabili  della degenerazione discale.

Pubblicità

Individuati questi sarà possibile prevenire e trattare precocemente la patologia. Nel frattempo gli scienziati tedeschi, facenti parte del progetto, asseriscono e suggeriscono che solo alcuni tipi di massaggi alleviano le sofferenze del mal di schiena: quello svedese, quello thailandese e la digitopressione. Altri tipi di massaggio rischiano di peggiorare o compromettere la situazione. Ci mettono inoltre al corrente del fatto che tutti i campioni di dna e tessuti prelevati dai pazienti che partecipano al programma di ricerca verranno analizzati direttamente nel Genoma Center di Helsinky. Restiamo dunque in attesa di risultati e notizie direttamente da Genodisc, un progetto davvero in continuo movimento.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute Scienza

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto