Dopo avervi parlato di quanto sono importanti le fibre alimentari in una dieta corretta, continuiamo il nostro articolo con altre informazioni riguardanti la dieta Dash. Un team di medici statunitensi ha dato dimostrazione di quanto sia in correlazione l'alimentazione con l'insorgere di varie malattie come l'ipertensione, il colesterolo e il diabete. Dash è l'abbreviazione di Dietary Approaches to Stop Hypertension, ovvero Approcci Dietetici per Fermare l’Ipertensione, che si basa su un appropriato programma alimentare in grado di abbassare la pressione arteriosa evitando così gravi patologie cardiovascolari.

Ma come funziona la dieta Dash?

La dieta Dash è stata classificata tra le diete più indicate per diminuire il colesterolo, l'ipertensione e il diabete, di conseguenza è associabile ad un rischio sicuramente minore di contrarre il cancro, patologie cardiache e ictus. Inoltre, c'è da dire che questo regime alimentare è ideale per dimagrire in maniera sana e senza incorrere in rischi. Tale dieta oltre che prevedere un'alimentazione sana ed equilibrata stabilisce un basso consumo di sali e grassi saturi e un aumento di legumi, cereali, frutta e verdura.

In questo tipo di dieta diventa importante garantire il consumo di cibi ricchi di magnesio, potassio, acidi grassi essenziali w3 e acqua oligominerale.

Ecco come vengono suddivise le sostanze nutritive nella dieta Dash 1800/2000 kcal al dì:

  • calcio 1250 mg;

  • magnesio 500 mg;

  • potassio 4700 mg;

  • grassi 27% di cui saturi 6%;

  • proteine 18%;

  • carboidrati 55%.

Per coloro che pensano di seguire questo piano alimentare sano e corretto, ecco una tabella di esempio su come ripartire gli alimenti nel corso della giornata.

Questo regime alimentare alleato della Salute cardiovascolare non prevede di seguire schemi rigidi o di consumare cibi particolari. Le sue indicazioni sono mirate al raggiungimento di specifici obiettivi nutrizionali e settimanali attraverso quattro comportamenti alimentari: includere nell’alimentazione frutta, verdura e cereali integrali; consumare latticini senza grassi o a basso contenuto di grassi, pesce, pollame, legumi, frutta secca e oli di origine vegetale; limitare (senza necessariamente eliminare del tutto) il consumo di cibi ricchi di grassi saturi (ad esempio carne rossa grassa, il latte intero e i suoi derivati e oli tropicali, come quello di cocco e di palma); limitare il più possibile il consumo di bevande zuccherate e di dolciumi. Scopri di più grazie ai consigli del medici del Policlinico "A. Gemelli" nell'iniziativa Viaggio al Cuore del Problema, powered by Danacol.

Dieta ipocalorica da 1400 kcal al dì.

  • Colazione: l'ideale è 1 yogurt magro, 3 fette biscottate preferibilmente integrali con della marmellata 100% frutta (priva di zuccheri aggiunti), the o caffè (senza zucchero), spremuta d'arancia.

  • Merenda: è sufficiente 1 mela.

  • Pranzo: 1 fettina di pane integrale accompagnata da 80 g. di carne magra come filetto di manzo o petto di pollo, insalata composta da carote, lattuga, pomodoro, insaporita con un cucchiaio di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale.

  • Merenda: possono bastare 2/3 noci.

  • Cena: si possono cucinare 70 g. di spaghetti integrali aromatizzati con spinaci, funghi, 30 g. di formaggio magro e un filo d'olio.

Dieta normocalorica da 2000 kcal al dì

  • Colazione: la giornata può iniziare con 50 g. di pane di segale con del miele o della marmellata, 150 ml di latte parzialmente scremato, the o caffè con un minimo di zucchero.

  • Merenda: 1 tazzina di fragole.

  • Pranzo: a mezzogiorno possono andare bene 90 g. di pasta integrale speziata con salsa di pomodoro (modico uso di sale) e 45 g. di formaggio grattugiato, 1 fetta di pane integrale da 30 G, 100 g. di lattuga con l'aggiunta di 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva.

  • Merenda: per lo spuntino sono sufficienti 2/3 noci oppure dell'altra frutta secca.

  • Cena: si conclude la giornata con 50 g. di pane integrale, 100 g. di filetto di tonno (si raccomanda che sia fresco), 150 g. di melanzane da cucinare alla piastra insaporite con l'olio extravergine di oliva a crudo.

Ci teniamo a precisare, che è essenziale assumere almeno 1,5/2 litri di acqua oligominerale al giorno.

Inoltre, non dimenticare che per mantenere in salute il proprio corpo è fondamentale praticare degli esercizi fisici come la classica passeggiata, utilizzare spesso la bicicletta oppure iscriversi in qualche palestra di fisica. Vi invitiamo a seguirci per rimanere aggiornati e informati su ulteriori novità mediche, basta un click sul tasto 'Segui' in alto a destra, vicino al nome dell'autore.