L'essere umano è mediamente costituito da ben il 60% ed oltre di acqua. Facile comprendere l'importanza del mantenimento di un giusto livello d'idratazione. Ne gioveranno la Salute di pelle, muscoli e articolazioni. L'acqua inoltre permette alle cellule del corpo di assorbire i nutrienti e combattere le infezioni. E' uno dei Rimedi Naturali più antichi e semplici del mondo eppure, bere qualche bicchiere di acqua calda al giorno (non bollente, attenzione!), offrirebbe dei vantaggi davvero incredibili. In questo articolo cercheremo di capire quali sono le proprietà vere o presunte attribuite al bere acqua calda, anche alla luce di interessanti ricerche scientifiche.

Combatte la stitichezza

Durante la digestione il piccolo intestino assorbe la gran parte dell'acqua consumata attraverso il cibo e le bevande. La disidratazione cronica dunque può causare come conseguenza la stitichezza cronica. La stipsi può rendere dolorosi i movimenti intestinali e può causare altri problemi, tra cui emorroidi e gonfiori. Cominciare la giornata assumendo un bicchiere d'acqua calda può aiutarci ad evitare questi inconvenienti. Mantenersi ben idratati, in generale, riduce il rischio di costipazione.

Disintossica l'organismo

Il meccanismo secondo cui avverrebbe ciò è molto semplice: quando l'acqua assunta è sufficientemente calda provoca l'aumento della temperatura corporea, inducendo la sudorazione.

Attraverso i pori della pelle, con il sudore, vengono espulse anche le tossine con uno straordinario effetto detox . Con l'aggiunta di limone, complici vitamina C e potere alcalinizzante, verrà depurato l'intero organismo, grazie alle proprietà tipiche di quest'agrume, che stimola tutti gli organi emuntori (reni, fegato, vasi linfatici...).

In alternativa, anche l'aggiunta di un cucchiaio di aceto di mele potrà contribuire ad eliminare le tossine dal nostro corpo e prepararci ad affrontare al meglio le nostre giornate.

Migliora la circolazione, riduce il dolore

L'acqua calda è un vasodilatatore, ovvero espande i vasi sanguigni, migliorando la circolazione. Quest'effetto può contribuire al rilassamento e alla riduzione del dolore muscolare.

Anche se di breve durata, bere acqua calda può quindi supportare un migliore flusso di sangue ai muscoli e agli organi e offrire un sollievo interno al dolore, ma è importante ricordare che il caldo può anche esacerbare il gonfiore.

Fa dimagrire

La ricerca scientifica ha spesso preso in seria considerazione ciò che sembra essere un uso più che altro empirico dell'acqua calda, quello che la vede impiegata a scopo dimagrante. Bere molta acqua potabile (che sia calda o fredda) certamente può contribuire al raggiungimento del senso di sazietà, ad eliminare tossine, scorie e combattere la ritenzione idrica, ma non solo. Uno studio pubblicato nel 2003 dalla Humboldt-University di Berlino ha scoperto che bere 500 ml di acqua prima di un pasto aumenta il metabolismo del 30%.

L'aumento della temperatura dell'acqua da 22° a 37° C ha rappresentato un incremento del 40% del metabolismo. Questo incremento metabolico dura 30-40 minuti, a seguito del consumo di acqua, ma vale la pena provare, no?

Combatte raffreddore e sinusite

Il calore applicato ai seni può alleviare la pressione causata da raffreddore ed allergie nasali. Il vapore aiuta anche a sbloccare i seni. Bere acqua calda permette ai muchi di fluidificarsi e muoversi più rapidamente, contribuendo alla liberazione di naso e gola.

Riduce ansia e stress

Cosa c'è di meglio di una fumante tazza di tisana calda nei momenti di stress? Uno studio della Cell Biology & Physiology Department, Unilever Research, Colworth House, Sharnbrook, Bedford, ha evidenziato come il consumo di liquidi caldi, come tè, caffè e tisane sia in grado di ridurre lo stress e gli stati d'ansia. Sebbene lo studio in questione sostenga che alcuni effetti siano dovuti alla caffeina è certo che anche il calore abbia avuto un suo ruolo nel miglioramento dell'umore dei partecipanti.