Nel corso di un anno ci sono stati circa 180 morti per causa di ingestione di salsiccia contaminata da listeriosi. La salsiccia in questione è prodotta e venduta in Sudafrica da una delle più importanti catene di produzione alimentare del posto. Nella giornata di ieri il Ministro della Salute di Johannesburg, Aaron Motsoaledi ha annunciato il ritiro del prodotto alimentare contaminato.

Il marchio in questione

La salsiccia in questione è denominata 'Polony' ed è prodotta e confezionata da Tiger Brands e Rcl Foods. Aaron Motsoaledi, ha pubblicamente annunciato di evitare di acquistare e di consumare carni lavorate [VIDEO]pronte al consumo perchè potrebbero essere entrate in contatto con le salsicce contaminate da listeriosi.

Il Ministro ha dunque rivelato che la causa di questa epidemia che ha colpito i cittadini arriva da uno stabilimento nella località di Polokwane. L'azienda coinvolta ha annunciato di voler collaborare con le forze dell'ordine per il ritiro del prodotto alimentare contaminato e pericoloso per l'organismo umano. La listeriosi provocata dalle salsicce contaminate ha causato ben 180 decessi e 948 casi di contagio a partire dall'inizio dello scorso anno.

Ecco cosa è la listeriosi

La listeriosi è una grave malattia [VIDEO] che infetta sia il sangue che il cervello. Inizialmente la listeriosi può essere non riconosciuta ed associata all'influenza perchè si manifesta attraverso stati febbrili persistenti seguiti da vomito e diarrea. I neonati, gli anziani, le donne incinte e coloro che hanno delle basse difese immunitarie nel loro organismo, sono più a rischio nel caso in cui venissero contagiate dalla malattia.

Circa un mese fa, un contagio di listeria in prodotti alimentari si era verificato in Italia. Il prodotto incriminato era un composto biologico a base di zucca del marchio Bellavita commercializzato da Pagnan in buste 550 g e facente parte del lotto L32117E con scadenza al 17/05/2019.

In quel caso il Ministero della Salute aveva provveduto al ritiro del prodotto contaminato ed aveva riportato l'informazione nel loro sito web. Il Ministero della salute ha infatti una pagina web dove alla sezione 'Avvisi di sicurezza', riporta tutti i prodotti che vengono ritirati dal commercio per pericolo contaminazione. I consumatori possono dunque consultare online tutti i provvedimenti presi per quanto riguarda i ritiri alimentari, in modo da rimanere sempre aggiornati ed evitare così rischi per la propria salute e per quella dei propri familiari. Nel caso il consumatore ha acquistato un prodotto oggetto di contaminazione, la prima cosa da fare è riportare l'alimento presso il punto vendita dove lo si è acquistato.