L'Università Sapienza e la Società italiana di Nutraceutica Sinut hanno presentato durante l'annuale congresso ''Nutraceutica e Occhio'' a Roma, gli effetti salutari di alcuni nutrienti e alimenti come il cacao, acidi grassi omega 3, ginkgo biloba, coenzima Q10, vitamina C, vitamina E, betacarotene, zinco e rame, dimostrando attraverso i risultati delle ultime indagini scientifiche una forte associazione tra il cibo e la prevenzione oculare. Le sostanze nutraceutiche presenti negli alimenti, sono dei nutrienti con la capacità di migliorare la salute, spesso concentrati in capsule o pillole.

I radicali liberi provocano danni visivi

Secondo le attuali conoscenze scientifiche lo stress ossidativo causato dai radicali liberi danneggia l'apparato visivo provocando cataratta, glaucoma e maculopatia. Il professore Scuderi, organizzatore del congresso ''Nutraceutica e occhio'', ricercatore associato del dipartimento di neuroscienze, salute mentale e organi di senso dell'Università Sapienza di Roma e responsabile dell'unità operativa di oculistica dell'Ospedale Sant'Andrea, afferma che le recenti ricerche condotte sui benefici della dieta per la salute oculare sono state effettuate sugli alimenti antiossidanti.

Nell'estratto di ginkgo biloba, l'analisi dei composti chimici ha evidenziato la presenza di circa 60 molecole bioattive principalmente della classe dei flavonoidi, terpenoidi e procianidine con elevato potere antiossidante contro i radicali liberi, mentre il cacao è ricco di catechine capaci di migliorare il flusso sanguigno nella retina e nel cervello, oltre ai benefici dimostrati in tutto il mondo sul sistema cardiovascolare. Le indicazioni nutrizionali Efsa, agenzia europea per la sicurezza alimentare, raccomandano per la prevenzione cardiovascolare il consumo di 10 grammi al giorno di cioccolato fondente al 75% di cacao.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Corretta Alimentazione

Gli alimenti che contengono naturalmente quantità elevate di omega 3 come il pesce, frutti di mare, noci, semi, olio di pesce e gli oli vegetali sono molto importanti per mantenere in salute l'apparato visivo e gli studi scientifici hanno dimostrato che una dieta ricca di acidi grassi della serie omega 3 riduce la pressione intraoculare e aumenta il deflusso dell'umor vitreo.

Gli studi futuri e le nuove scoperte

Nell'ospedale Sant'Andrea è stato intrapreso il primo studio pilota delle catechine del cioccolato fondente in campo oculistico, il professore Scuderi, responsabile della ricerca non esclude dai risultati ulteriori analisi e applicazioni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto