La Serie A riparte da Milano. Sul parquet del Forum di Assago la due giorni della Macron Supercoppa inaugura la stagione 2016/2017. A contendersi il primo trofeo dell'anno Olimpia Milano, Vanoli Cremona, Scandone Avellino e Grissin Bon Reggio Emilia. Questa la situazione delle squadre a poche ore dalla palla a due.

Milano parte con i favori del pronostico anche se il suo trend in Supercoppa è altamente negativo.

Pubblicità
Pubblicità

In tre partecipazioni la squadra meneghina non è mai riuscita a conquistare il trofeo: battuta da Verona nel 1996 e sconfitta in finale nelle ultime due edizioni contro Reggio Emilia e Sassari. Senza Alessandro Gentile e Ricky Hickman, entrambi infortunati, probabile l'esordio di Zoran Dragic rientrato dall'impegno con la nazionale. Presente invece il "talismano" Rakim Sanders. Dal suo arrivo in Italia, l'ala americana ha vinto tutte le competizioni a cui ha preso parte (2 scudetti, 2 coppe Italia e 1 supercoppa tra Milano e Sassari).

Pubblicità

La squadra più accreditata ad affrontare Milano in finale è la Scandone Avellino. Gli irpini non hanno mai vinto la Supercoppa ma hanno tutte le carte in regola per puntare al titolo. La squadra di Pino Sacripanti riparte da un roster profondo e competitivo: al trio Green, Ragland, Lunen si aggiungono gli italiani Cusin e Zerini oltre ai nuovi arrivi Fesenko, Obasobah e Thomas.

Reggio Emilia si presenta al forum tra dubbi ed assenze.

I detentori del trofeo dovranno fare a meno di Needham e Starutins mentre è ancora da valutare la presenza di Amedeo Della Valle: la guardia della nazionale ha recuperato dall'infortunio alla caviglia e, nonostante sia stato tenuto a riposo nell'amichevole contro Mantova, dovrebbe scendere in campo. Incerte anche le condizioni di Riccardo Cervi che si è fermato durante gli allenamenti di preparazione.

Abili e arruolati invece i due acquisti Delroy James e Sava Lesic che avranno il difficile compito di sostituire i lituani Kaukenas e Lavrinovic.

Esordio nella competizione per la Vanoli Cremona. La squadra di coach Cesare Pancotto viene da un precampionato difficile con una chimica completamente da reinventare. All'asse italiano capitanato da Mian, Gaspardo e Biligha sono stati aggregati i giovani Amato e Vojchiekovski mentre accanto alla certezza Elston Turner suscitano molta curiosità i vari York, TaShawn Thomas e Holloway.

Pubblicità

Occhi puntati anche su Omar Thomas le cui condizioni fisiche non hanno del tutto convinto lo staff, che sarebbe già a rischio taglio. Ecco il programma ed orari:

Sabato 24 Settembre

Ore 18.00: Sidigas Avellino - Grissin Bon Reggio Emilia

Ore 20.45: Emporio Armani Milano - Vanoli Cremona

Domenica 25 Settembre

Ore 18.15: finale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto