E' tornato il grande entusiasmo intorno alla Unet Yamamay Busto Arsizio. Dopo la bellissima vittoria ottenuta nella tana della Foppapedretti Bergamo, si annuncia un'altra febbre del sabato sera per i tifosi delle "farfalle". Al "Palayamamay" arrivano infatti le detentrici dell'ultima edizione della Champions League (nonché vice-campionesse del mondo), della Pomì Casalmaggiore, in uno scontro fra i sestetti che occupano attualmente le prime due posizioni in classifica.

Ma se il primato della corazzata Casalmaggiore era tutto sommato pronosticabile, alla luce dell'indiscutibile tasso tecnico delle ragazze di mister Caprara, sorprende e non poco invece l'exploit delle bustocche che dal canto loro hanno a disposizione ancora enormi margini di miglioramento, e vogliono tornare ai fasti di qualche anno fa.

Diouf & socie cercano dunque il sorpasso, e per far ciò confidano nell'appoggio della torcida biancorossa che, c'è da giurarci, riempirà in ogni ordine di posto il palazzetto cittadino. Si respira l'atmosfera delle grandi occasioni dopo troppo tempo trascorso nell'anonimato, ed è previsto il sold-out in un catino che storicamente è sempre stato caldo ed appassionato come pochi. La trasferta in terra orobica ha regalato ulteriori certezze alla compagine allenata da coach Mencarelli, che gli addetti ai lavori hanno sempre indicato come la vera e propria mina vagante del torneo.

Vincere a Bergamo non è mai stato infatti facile per nessuno, e la dimostrazione di grande compattezza e carattere mostrate è stata un chiaro avvertimento lanciato a tutte le grandi del campionato.

Con questi ingredienti, lo spettacolo non dovrebbe assolutamente mancare considerando l'ottimo momento di forma attraversato dalle due formazioni. La Yamamay ha steccato solo la prima gara (0-3 in casa contro Modena), ma ha poi centrato un impressionante filotto di quattro vittorie consecutive che l'ha proiettata nelle zone di altissima classifica (Bolzano, Montichiari, Club Italia e Bergamo).

Casalmaggiore invece sinora è l'unica squadra del massimo campionato ancora imbattuta, ed è reduce dal sofferto successo interno ottenuto contro l'Imoco Conegliano, dopo aver rischiato di essere trascinata al tie-break in un match che ha visto quale indiscussa protagonista la Fabris (top scorer con 31 punti!).

La marcia di avvicinamento verso il big-match della sesta giornata di campionato, intanto, prosegue.

Per le biancorosse, allenamento congiunto fra le mura amiche con la Saugella Monza, mentre le rosa hanno fatto altrettanto al "PalaNorda" contro Bergamo. Non saranno della partitissima la Vasilantonaki (frattura del quinto metatarso del piede che terrà lontana la greca almeno per un mese dai parquet) per Busto Arsizio, mentre la Pomì dovrà fare a meno della Tirozzi e della Susic, entrambe alle prese con un intervento di pulizia del menisco.

Intanto, il sodalizio bustocco lancia la carta d'identità per i propri tifosi, allo scopo di rafforzarne ulteriormente il legame: nasce #UYBApassport ovvero un documento che può essere realizzato in pochi e semplici passaggi, sul sito www.volleybusto.com, fornendo dati e fotografia. Sulla pagina Facebook dedicata a questa simpatica iniziativa, sarà poi possibile salvarlo e condividere. Qui saranno raccolti tutti i passport ed il più originale sarà scelto in base al testo "Per me la UYBA é...".

Ma non solo. Tutti i tifosi che, nelle prossime trasferte, posteranno nella pagina FB di cui sopra un selfie con il passport nei palazzetti in cui, di volta in volta, saranno protagoniste le farfalle, avranno la possibilità di aggiudicarsi gadget della squadra o anche ingressi esclusivi nell'area hospitality del "Palayamamay".

Segui la nostra pagina Facebook!