Quando coach D'Antoni venne presentato come nuovo allenatore degli Houston Rockets, (per quanto grande fosse la fama del suo nome nel mondo del Basket), pochi potevano ipotizzare un campionato così esplosivo per la squadra texana. I Rockets vincono in casa contro i Brooklyn Nets, col punteggio (tutto sommato onesto) di 122 a 118. James harden insegue Westbrook nella classifica MVP e mette distanza con il terzo in classifica Kevin Durant. Domina la partita (migliore del match e migliore dei suoi) eseguendo una prestazione magnifica, che per poco non lo porta in tripla-doppia: 36 punti, 11 assist e 8 rimbalzi, e Houston arriva spedita alla sua vittoria numero 17.

Nella notte NBA, altra gara di grandissima qualità è quella di Toronto, tra i Raptors (quinti in classifica di rendimento generale) e gli ospiti di Milwaukee: gli eccellenti Bucks. I canadesi vincono per 122 a 100, e le due stelle della notte chiudono ad armi pari: per Toronto, DeMar Derozan mette 30 punti, 3 rimbalzi e 3 assist, e dall'altro lato, Giannis Antetokounmpo, risponde con altri 30 punti, vincendo, però, ai rimbalzi (8), e agli assist (5).

Le gare della notte

All'American Airlines Arena di Miami va in scena uno scontro di metà classifica tra gli Heat e i loro ospiti dei Washington Wizards: le due stelle di Miami, Goran Dragic e Hassan Whiteside, mettono, rispettivamente, 34 punti e 16 rimbalzi, e portano la squadra alla vittoria per 112 a 101.

Combattutissimo il match di Los Angeles tra i Clippers e i Portland Trail Blazers, che vede i padroni di casa battere gli ospiti per 121 a 120; le squadre portano a casa 2 quarti a testa (38 a 27 e 33 a 26 per i Clippers, 33 a 18 e 34 a 32 per Portland), ma Blake Griffin risolve la partita mettendo 26 punti, seguito dall'ottimo Chris Paul, che confeziona 14 assist.

Tornano alla vittoria in casa i Sacramento Kings, che sperano di buttarsi alle spalle la pessima settimana appena trascorsa tra sconfitte e guai legali: DeMarcus Cousins sembra aver superato il momento “no” e mette 31 punti e 16 assist, che sono fondamentali nella vittoria contro i Los Angeles Lakers per 116 a 92: i losangelini continuano la loro striscia negativa e giungono alla loro sconfitta numero 16.

Sconfitta per i due italiani in gara

Gli Charlotte Hornets di Marco Belinelli sono di scena ad Indianapolis contro gli Indiana Pacers, e subiscono una sconfitta per 110 a 94; Belinelli è il migliore dei suoi e mette 14 punti, sovrastato dai due giocatori dei Pacers, Paul George e Myles Turner, che chiudono entrambi a 22 punti. Cadono anche i Denver Nuggets di Danilo Gallinari in casa dei Dallas Mavericks; gli ospiti perdono per 112 a 92: Nikola Jokic mette 27 punti e 11 rimbalzi, mentre Danilo chiude a 12 punti e 8 rimbalzi, che nulla possono contro i giocatori di Dallas, Wesley Matthews (25 punti), Dorian Finney-Smith (9 rimbalzi) e Deron Williams (8 assist).

Segui la pagina Basket
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!